“Passitaly 2016”: progetto per vivere la bellezza di Pantelleria tutto l’anno

paesaggio-a-terrazze_pantelleriaSi svolgerà oggi, venerdì 4 novembre, alle ore 18 presso il Sanlorenzo Mercato (Via San Lorenzo 288, Palermo), la presentazione del Passitaly 2016. Un educational rivolto alla stampa nazionale e internazionale che porterà una selezione di giornalisti specializzati in diversi settori (attualità, viaggi, gastronomia, videoreporter) a vivere e scoprire l’unicità di Pantelleria oltre la stagione estiva. Perché l’isola è bella sempre, non solo ad agosto! Il modello dominante di turismo, così come lo conosciamo, sta lentamente evolvendosi. Le recenti trasformazioni del mondo del lavoro ci hanno liberato dal rito delle ferie d’agosto e oggi, la vacanza può corrispondere al desiderio di fare esperienze uniche e differenti. Il Comune di Pantelleria, ideatore e promotore del Passitaly, sull’onda della recente crescita degli arrivi estivi, punta ad allungare la stagione 2017 da aprile a novembre. “Siamo pronti – dichiara Salvatore Gino Gabriele, Sindaco di Pantelleria – a impegnarci con tutte le nostre forze per mettere a disposizione dei visitatori un’offerta che sia meno dipendente dalla stagionalità. Pantelleria infatti è fruibile in tutte le stagioni e manifestazioni come il Passitaly hanno l’obiettivo preciso di dare impulso a un nuovo tipo di turismo, consapevole e responsabile, fondato sull’unicità dell’isola e della sua comunità che, con caparbietà e testardaggine, è riuscita a tramandare e preservare tecniche agricole millenarie dal valore inestimabile”. In occasione della Festa di San Martino i giornalisti coinvolti visiteranno alcune aziende e degusteranno, come vuole la tradizione, i mosti di vino direttamente dalle vasche. Tra le aziende partecipanti ci saranno gli storici marchi: Donnafugata, Cantine Pellegrino, Marco De Bartoli, Coste Ghirlanda, Murana Vini, Azienda Agricola Ferreri e infine la Cooperativa Agricola Produttori Capperi, vera istituzione pantesca. Nel tour saranno coinvolti anche i ristoratori e gli operatori che hanno deciso di puntare sulla destagionalizzazione dell’offerta turistica di Pantelleria.passito-di-pantelleria
Spazio anche alle bellezze archeologiche, naturalistiche e paesaggistiche del territorio con le visite guidate ai dammusi, terrazzamenti, muretti a secco e giardini d’agrumi che caratterizzano la Perla Nera del Mediterraneo. Senza dimenticare la cucina contadina pantesca con i suoi prodotti tipici per antonomasia: il cappero, l’unico italiano con il marchio Igp, e il passito, la cui pratica agricola ad alberello è, dal 2014, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Per avere un assaggio di tutto questo, venerdì 4 novembre, alla presentazione del Passitaly, seguirà uno Show Cooking curato da Gianclaudio Di Malta, giovane Chef del Ristorante “La Nicchia” di Scauri. Grande protagonista sarà il Cous cous di pesce azzurro che sarà offerto in abbinamento allo Zibibbo secco di Pantelleria. Alla presentazione ufficiale del Passitaly 2016, insieme al Sindaco Salvatore Gino Gabriele, saranno inoltre presenti il Vicesindaco di Pantelleria Angela Siragusa, l’Assessore all’Agricoltura del Comune di Pantelleria Graziella Pavia e i rappresentanti delle aziende partecipanti.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...