Arancini senza glutine a “Street Food”. Tutta la soddisfazione di AIC Sicilia

“Il brillante risultato ottenuto a Riva del Garda dai Cuochi Etnei è frutto di una sinergia e di una forte collaborazione che è in atto già da diversi anni, a cui si devono aggiungere anche i recenti protocolli d’intesa siglati con importanti realtà del territorio, come Blu Lab Academy, il cui fondatore è lo chef etneo Alfio Visalli. Da qui, le nostre congratulazioni ai ragazzi impegnati nella competizione e lo stimolo ad andare avanti in questa direzione”. Esprime evidente soddisfazione la presidente regionale dell’Associazione Italiana Celiachia Sicilia, Giuseppina Costa, in merito al bel risultato nazionale ottenuto dall’Associazione Provinciale Cuochi Etnei allo Street Food Contest a Riva del Garda lo scorso 7 febbraio. Con una prelibata “Trilogia di arancini – senza glutine….naturalmente!”, infatti, il Team Cuochi Etnei composto da Williams Cioffi, Salvatore Maugeri e Simone Zappalà, ha conquistato il primo posto nella giornata di martedì 7 febbraio nelle gare organizzate dalla Federazione Italiana Cuochi nell’ambito di Expo Riva del Garda 2017.
“Dietro quel sottotitolo, senza glutine… naturalmente!, – prosegue Giuseppina Costa – e dietro quella preparazione prelibata, ci sono mesi ed anni di studio e di impegno, per far sì che la rinuncia al glutine in un piatto non debba necessariamente comportare la rinuncia al gusto. Questi Cuochi Etnei, che hanno conquistato il primo posto, hanno dimostrato che l’innovazione può andare a braccetto con la tradizione e che esistono tantissime possibilità di creare piatti originali senza ricorrere al glutine. Addirittura, pare, migliorandone le caratteristiche di croccantezza e riducendo l’assorbimento dell’olio di frittura. Ciò significa presentare una cucina buona, salutare, accessibile e aperta a tutti, dove anche il celiaco può gustare i sapori e le tradizioni della nostra terra”.
La “Trilogia”, come spiegato dal caposquadra Williams Cioffi, era composta da: 1) Arancino al nero di seppia con scorzetta di arancia e tuma fresca; 2) arancino con alici e finocchietto con Piacentinu Ennese Dop; 3) arancino con pistacchio di Bronte e salsiccia e Ragusano Dop.
La Giuria, composta da chef professionisti FIC, è stata così letteralmente conquistata da questi sapori e dalla loro presentazione.
Il ringraziamento di Aic Sicilia è andato anche al presidente dei Cuochi Etnei, Seby Sorbello, da sempre attento nella formazione dei propri cuochi etnei con una campagna di sensibilizzazione sul tema della celiachia e delle altre intolleranze alimentari.
“Proprio nelle scorse settimane – ha concluso Costa – Aic Sicilia ha siglato un protocollo d’intesa con Blu Lab Academy e si è impegnata apertamente a curare su tutto il territorio siciliano gli appuntamenti gastronomici di Aic, garantendo l’alta qualità e l’eccellenza dei piatti degustati. I cuochi etnei Cioffi, Maugeri e Zappalà che hanno vinto l’appuntamento di Riva del Garda sono in prima linea anche con il laboratorio. Quindi possiamo annoverare questo bel risultato come un primo, grande traguardo di questa stretta collaborazione. Un traguardo raggiunto anche oltre lo Stretto di Messina”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...