Da Samperi a Bukkuram un viaggio attraverso i vini di Marco de Bartoli

Samperi e Bukkuram potrebbero sembrare ai più due luoghi sconosciuti, più facile sarebbe individuare il territorio di Marsala e l’isola di Pantelleria; se però ci addentriamo nel mondo del vino questo secondo binomio ci riconduce ad un’area troppo vasta mentre il primo circoscrive esattamente due angoli di terra dove nascono i meravigliosi vini dell’azienda Marco de Bartoli e dove vive in maniera perpetua la passione del suo fondatore.

Samperi è il nome della contrada a pochi chilometri da Marsala dove sorgono l’omonimo vecchio Baglio, di proprietà della famiglia, e la cantina. Intorno vi sono i vigneti di uve grillo dai quali nasce il “Vecchio Samperi” il vino di marsala e non il marsala inteso come prevede il disciplinare. E’ il vino perpetuo che riprende la tradizione e che torna alla versione originale del marsala non fortificato. E’ il vino del cuore, unico e fuori dall’ordinario; sarà Gipi De Bartoli, figlia di Marco a parlarci di come nasce l’amore per il territorio e per il Vecchio Samperi durante l’esclusiva degustazione di Domenica 29 Ottobre, organizzata nell’ambito del 51° Congresso dell’Associazione presso l’Hotel San Domenico di Taormina.

Anche Bukkuram sarà protagonista, la contrada di Pantelleria dove nasce la Cantina e che dà il nome al Passito di Pantelleria prodotto dalla famiglia De Bartoli; il sole fino al tramonto sulle piante di zibibbo ad alberello pantesco e il vento dell’isola contribuiscono a generare un pregiato nettare per i palati più fini. Bukkuram, dall’arabo padre della vigna, sarà degustato nelle annate 2000 e 2012.

Il legame con il territorio è scolpito in ogni vino dell’azienda; Marsala rappresenta storia e radici; sarà facile coglierne i dettagli tornando indietro di trent’anni e degustando Il Marsala Superiore Oro Riserva 1987 semi –secco; Marsala però rappresenta anche la contraddizione e l’innovazione di Marco De Bartoli che si esprime invece nel Marsala Vergine Riserva 1988. Quest’ultimo vino, inedito e controverso, insieme agli altri vini della tradizione e non, rendono la degustazione un’ occasione speciale e da non perdere.

Domenica 29 ottobre ore 11.30 – MARCO DE BARTOLI

 

Facebooktwittermail
Flavia Catalano

Flavia Catalano

Nata in quella che fu anche la città di Eschilo, vive a Catania da più di dieci anni. Laureata in giurisprudenza, perché nella Giustizia crede fermamente, completa il suo percorso formativo diventando Avvocato e Specialista in professioni legali. Oggi è un temutissimo liquidatore assicurativo. Donna volitiva, testarda e determinata affina le sue innate doti manageriali frequentando un master in gestione e sviluppo delle risorse umane. Le scommesse che ama vincere sono quelle con sé stessa. Considera gli ostacoli un’opportunità; dal corso di vela ha imparato che anche controvento “virando” e “strambando” prima o poi al porto si arriva. Ama esercitare le sue corde vocali guardando le partite della “Signora”. È un’appassionata collezionista di scarpe e borse. Non ha mai giocato con le bambole, e le principesse non rientrano tra le sue muse ispiratrici. Specialista in problem-solving, ritiene che il modo più veloce ed efficace per trovare una soluzione sia osservare il problema dalle isole caraibiche. Folgorata dall’incontro con Bacco, oggi il suo sangue ha un’alta gradazione alcolica. Sommelier e degustatrice ufficiale AIS, collabora con EnoNews dal 2013

Potrebbero interessarti anche...