51° Congresso Nazionale AIS. Maietta e Privitera: “Momento di confronto!”

Non c’è forse momento più importante nella vita di un’Associazione quanto quello rappresentato da un Congresso Nazionale. È l’occasione per scegliersi nuovamente, per dirsi chiaramente di voler stare ancora insieme o, perché no, di lasciarsi. È l’appuntamento ideale per confrontarsi, per guardarsi indietro, valutando il lavoro già svolto, e per guardare avanti, per comprendere e pianificare quanto ancora c’è da fare. E poi, c’è il momento conviviale, in cui cene, pranzi, degustazioni, lasciano lo spazio al gusto e ai sensi, prima stimolati con gli incontri tecnici, i convegni e gli approfondimenti tematici. Tutto questo, e molto altro, sarà il 51° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier, che quest’anno vanta una location di un’eleganza rinomata, Taormina, e la scenografia storica del San Domenico Palace Hotel. Dal 27 al 29 ottobre prossimi migliaia tra associati, delegati, produttori, giornalisti e rappresentanti istituzionali contribuiranno per tre giorni a fare della Perla dello Jonio la Capitale dei Sommelier e a rendere unico questo evento, a cui già in centinaia si sono iscritti.
Con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, la macchina organizzativa è in moto da mesi, con il coordinamento della presidenza nazionale, guidata da Antonello Maietta, e la realizzazione a cura di AIS Sicilia e del presidente regionale Camillo Privitera. Davvero ricco il programma, consultabile sul sito ufficiale dell’evento, www.congressoaistaormina2017.it, che oltre all’Assemblea dei Soci e agli incontri con le aziende, vedrà la consegna del “Premio Bonaventura Maschio”, per giovani sommelier, e del “Premio Surgiva”, riservato alla delegazione AIS maggiormente distintasi per innovazione, oltre alla finale del concorso “Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trento Doc”.
Il convegno quest’anno sarà sul tema “La vitivinicoltura: cultura e sostenibilità ambientale”, nel quale si confronteranno diversi protagonisti del mondo del vino, e non solo. Circa 200 aziende provenienti dalle migliori realtà vinicole d’Italia metteranno in degustazione le proprie etichette. Le escursioni alla scoperta delle cantine dell’Etna completano il quadro di un fine settimana all’insegna della cultura enoica.

Sono trascorsi meno di dieci anni dalla nostra ultima assise nazionale in Sicilia, eppure i colleghi la troveranno molto cambiata sotto il profilo della qualità e dell’originalità delle proposte, aspetti fondamentali per farsi strada in un settore sempre più competitivo”, ha dichiarato il presidente dell’Associazione Italiana Sommelier, Antonello Maietta. “Anche sul versante dell’accoglienza, le cantine sono riuscite a incrementare la loro visibilità all’esterno, offrendo la genuina immagine di una regione accogliente e ospitale per antica e consolidata tradizione. Le premesse ci sono tutte per ipotizzare un congresso di elevato profilo.

Un congresso è sempre un grande momento di confronto: si discuterà di tematiche relative al futuro dell’AIS, sempre più proiettata a soddisfare le esigenze tecniche e culturali che il mondo del vino, con i suoi rapidi cambiamenti, necessita”, afferma il presidente di AIS Sicilia, Camillo Privitera. “Stiamo mettendo in campo tutta la nostra esperienza e le nostre capacità per organizzare un grande appuntamento che resti nella memoria dell’Associazione. Siamo particolarmente lieti di poter accogliere i colleghi nella nostra regione.

Infine, desideriamo sottolineare la presenza del nostro quotidiano EnoNews, media partner dell’evento e non solo. Poiché l’anima del nostro giornale si ciba ogni giorno della stessa cultura dell’Ais: il vino ed il suo esteso universo!

Facebooktwittermail
Antonio Iacona

Antonio Iacona

L’Accademia Italiana di Gastronomia Storica, guidata dallo studioso e presentatore Rai Alex Revelli Sorini, ha nominato Antonio Iacona “Ambasciatore e Questore del Gusto” per la città di Catania, per il suo impegno nel diffondere le tradizioni enogastronomiche del territorio come strumento di sviluppo culturale, economico e turistico. Poeta, scrittore e giornalista catanese, laureato in Lettere Moderne, Antonio Iacona è sommelier, assaggiatore di olio, cura uffici stampa di eventi legati all’agroalimentare e collabora con numerose testate giornalistiche nazionali di enogastronomia. Dal 2013 cura l’ufficio stampa dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei.

Potrebbero interessarti anche...