Il sostegno di Doc Sicilia e Assovini Sicilia al 51° Congresso Nazionale AIS

“Avere puntato sulla ricerca della qualità, esaltando tutte le potenzialità legate ai territori e ai vitigni dell’isola, è stata una strategia della “Doc Sicilia” che sta dando ottimi risultati” dice Antonio Rallo, presidente del Consorzio di Tutela vini Doc Sicilia, in vista dell’apertura del 51° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier. Sulla base dei dati aggiornati al 30 settembre, si prevede a fine 2017 di raggiungere la cifra di 29 milioni di bottiglie “Doc Sicilia”. Un trend sempre in crescita dalla prima vendemmia Doc Sicilia che risale al 2012. “La “Doc Sicilia”, lo confermano i dati in nostro possesso, ha fatto da traino al rialzo per tutte le altre Doc siciliane” aggiunge Maurizio Lunetta, direttore del Consorzio di Tutela vini Doc Sicilia, “di fatto smentendo i timori di chi temeva che le Denominazioni di origine “territoriali” venissero fagocitate da quella più grande e famosa. Dal 2014 al 2016 il ritmo di crescita delle Doc “territoriali” (esclusa la Doc del Marsala che è un vino liquoroso) è stato il seguente: nel 2014 si partiva da 6 milioni di bottiglie; nel 2016 si è arrivati a 7milioni e 800mila bottiglie che segnano un incremento del 29,50% di imbottigliato”.

“Il ritorno in Sicilia dell’Ais avviene in un momento di grande fermento del mondo del vino dell’isola” dice Alessio Planeta, presidente di Assovini Sicilia, l’associazione di cui fanno parte 76 aziende vinicole siciliane. “Siamo perfettamente consapevoli che i sommelier hanno un ruolo fondamentale per raccontare le produzioni e le novità legate al vino. E nella nostra isola, dalla Doc Sicilia alle Doc territoriali, all’Etna, c’è una continua evoluzione di cui i nostri vini sono protagonisti. La professionalità e l’eleganza dei sommelier è una grande opportunità che ci viene offerta per divulgare tutto ciò agli appassionati del vino. La scelta di tenere il Congresso a Taormina, ai piedi dell’Etna, zona oggi sempre più al centro dell’attenzione legata al nostro mondo, non può che essere un valore aggiunto”.

Il 51° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier si aprirà domani al San Domenico Palace, e si svolgerà fino al 29 ottobre. L’evento ha il patrocinio del Mipaaf, il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ed il sostegno appunto di Doc Sicilia, Assovini Sicilia e Consorzio Cerasuolo di Vittoria Docg.
Tutte le informazioni sul sito ufficiale: www.congressoaistaormina2017.it

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...