Passato, presente e futuro nei calici del Rosso del Conte di Tasca d’Almerita

Tenute Regaleali

Il Rosso del Conte di Tasca d’Almerita è uno dei rari vini del terroir siciliano che racconta una storia di famiglia e allo stesso tempo di ricerca attraverso le evoluzioni e le sperimentazioni che sono servite per rendere questo vino la perfetta espressione di grande qualità e longevità della leggendaria Tenuta Regaleali (PA).

Tutt’oggi prodotto nell’incantevole Vigna di San Lucio di Regaleali, il Rosso del Conte è dedicato ad un uomo dal carattere forte e caparbio, lungimirante come solo un capostipite può essere, il Conte Giuseppe detto il “Conte Vignaiolo” che, con intuito e a dispetto di tutte le incognite dell’epoca, creò questo vino, frutto dell’incontro fra Perricone e Nero d’Avola, lo imbottigliò e lo esportò in tutto il mondo, creando un successo senza precedenti.

La verticale proposta da AIS in occasione del Congresso è un vero viaggio nel tempo: 6 tappe a partire dalla produzione del lontano 1979, che raccontano passato, presente e futuro del terroir siciliano, attraverso un vino straordinario, insignito da prestigiosi premi come l’annata 2010 (che sarà la prima in degustazione) pluripremiata da Wine Spectator, Wine Entusiast, Wine Advocate, Gambero Rosso.

All’assaggio ci saranno le annate più significative, esposte e guidate dal produttore Alberto Tasca e dal presidente AIS Camillo Privitera, tutti i dettagli e le modalità di prenotazione su www.congressoaistaormina2017.it

Domenica 29 ottobre ore 09.30 -TASCA D’ALMERITA

Facebooktwittermail
Valeria Lopis

Valeria Lopis

Nativa etnea, è appassionata degustatrice di vino e cibo. Legata all'Ais dal 2014, prima come winelover e successivamente come corsista per diventare sommelier professionista. Scrivere e comunicare sono "esigenze" che coltiva attraverso le collaborazioni con riviste e rotocalchi. Una grande passione per la campagna e le vigne la spinge ad esplorare il terroir locale, e non solo, con entusiasmo. Da buona siciliana ama la tavola imbandita e il cibo di qualità e la condivisione di essi, un'immancabile tradizione di famiglia che oggi rappresenta anche un patrimonio culturale da valorizzare e comunicare

Potrebbero interessarti anche...