Panorama d’Italia: tutto il prestigio di Ragusa come palcoscenico nazionale

Ragusa ombelico del mondo per la bellezza e la cultura. Una settimana densa di eventi di grande prestigio, dedicati all’analisi economica, all’impegno sociale e alla cultura, assolutamente innovativi e di assoluto richiamo per il territorio ibleo. Tre gli appuntamenti in calendario dal 22 al 25 novembre, con ospiti di fama nazionale provenienti dal mondo dello spettacolo, dello sport, dell’arte, del teatro, dell’economia e della politica. Primo grande evento sarà la tappa finale del tour “Panorama d’Italia”, un progetto promosso per la prima volta nel 2014 dal settimanale Panorama per scoprire la ricchezza del nostro Paese e raccontarla attraverso le migliori realtà aziendali, imprenditoriali, i più apprezzati talenti e i suoi luoghi più ammirati al mondo. Dieci le città toccate quest’anno dal tour partito lo scorso marzo, tra cui appunto il capoluogo ibleo, tappa conclusiva, unica in Sicilia, che ospiterà nei quattro giorni conferenze, approfondimenti, dibattiti, persino showcooking, con ospiti di fama nazionale e opinion leader. Tra loro anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi che terrà una lectio magistralis, lo stesso direttore di Panorama Giorgio Mulè, ed ancora chef stellati e tanti illustri rappresentanti del sapere italiano e del mondo dello spettacolo che saranno presenti nei luoghi più belli della città superiore e a Ragusa Ibla. Grandi protagoniste le eccellenze imprenditoriali del territorio, simbolo della produttività, della capacità imprenditoriale e dell’ingegno ibleo.
Durante gli stessi giorni Ragusa ospiterà altri due eventi assolutamente unici. Il primo è promosso da Randstad, la seconda agenzia per il lavoro in Italia e al mondo che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane, tra l’altro sponsor della tappa ragusana di Panorama d’Italia. Giovedì 23 novembre alle ore 10.00 al Teatro Tenda si svolgeranno le “Mini Olimpiadi di Allenarsi per il Futuro”, progetto sviluppato in collaborazione con Bosch che si propone di contrastare la disoccupazione giovanile e prevenire il fenomeno dei NEET, orientando i giovani al loro futuro attraverso la metafora dello sport ed offrendo opportunità di alternanza scuola – lavoro. A fare da testimonial all’evento ci saranno tre eccellenze del mondo dello sport: la pallavolista Rachele Sangiuliano, la tennista Mara Santangelo e il calciatore Moreno Torricelli. Tra testimonianze e momenti di interazione, si parlerà di passione, impegno, responsabilità e soprattutto «allenamento». La presenza di Randstad proseguirà venerdì 24 novembre al Circolo di Conversazione di Ragusa Ibla, a partire dalle 16.30 con il workshop di formazione manageriale “Training to win” insieme agli esperti Samuele Robbioni (Counselor in Psicologia dello Sport e docente Randstad HR Solutions) e Giacomo Sintini (campione di volley, ora Training Development Manager Randstad HR Solutions) per confrontarsi sul lavoro di squadra, l’importanza delle capacità del singolo e il ruolo del leader. Special guest Maurizia Cacciatori, simbolo italiano della pallavolo nel mondo, che racconterà la sua esperienza.
Infine il terzo atteso evento, assolutamente straordinario, che vedrà la messa in scena il 22, 23 e 24 novembre, al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, de “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, una co-produzione tra il Teatro Donnafugata e l’Accademia Teatro alla Scala di Milano, con il patrocinio dell’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa. Una collaborazione eccezionale che proietta Ragusa a livello nazionale anche in ambito culturale. E a suggellare l’importante evento ci sarà anche una mostra multimediale, dal titolo “La calunnia è un venticello”, organizzata dall’Associazione Culturale Donnafugata 2000, dedicata a tre magnifici geni artistici Gioacchino Rossini, Vincenzo Bellini e Giuseppe, raccontati attraverso lo sguardo delle loro amanti.
A fare da anello di congiunzione tra i tre appuntamenti il brand “Di Pasquale per la Cultura” lanciato dalla nuova gestione della storica Pasticceria Di Pasquale di Ragusa che ha pienamente raccolto le sollecitazioni del ragusano Gianni Bocchieri, attualmente Direttore Generale dell’Assessorato Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia. “L’eccellenza di un territorio è fatta da una pluralità di ricchezze umane e non solo – commenta Bocchieri – occorre assumere l’impegno collettivo di accendere i riflettori su queste ricchezze: imprenditori, imprese, prodotti, iniziative culturali, progetti di impegno sociale, bellezze artistiche. Ogni cosa contribuisce a fare grande un territorio, ma solo la capacità di fare rete, di creare sinergie, collaborazioni, possono determinarne una reale crescita. E’ questo lo spirito con cui Ragusa dovrebbe apprestarsi a vivere questi tre grandi appuntamenti, con l’auspicio che siano solo il primo passo di una lunga marcia”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...