A Scicli dall’8 al 10 dicembre arriva la V strepitosa edizione di Rubino

Torna il prossimo week-end, immancabile, Rubino, un appuntamento imperdibile per gli amanti del vino e del territorio sciclitano; un evento che EnoNews e l’Associazione Italiana Sommelier Sicilia sostengono e promuovono sin dalla sua prima edizione. Rubino, organizzato dall’associazione SEM Spazi Espressivi Monumentali, con il patrocinio del Comune di Scicli, è un evento del vino diffuso, intimo e raccolto, che dà voce ai piccoli produttori ed alle eccellenze emergenti del territorio. Quest’anno l’atmosfera natalizia rende ancor più affascinante e suggestiva la quinta edizione arricchita anche da una preziosa novità: l’apertura al pubblico dell’Ex Convento del Carmine in Piazza Busacca, dopo una lunga chiusura durata un decennio per la messa in sicurezza del sito. L’ex Convento sarà la sede dell’inaugurazione di Rubino 2017 che avverrà alle 15:00 del prossimo venerdì 8 dicembre ed aprirà le porte ad una tre giorni intensa e piena di entusiasmanti iniziative. Per l’occasione sarà concesso al pubblico visitare gratuitamente l’edificio al suo interno, dietro la guida del Prof. Paolo Nifosì, storico dell’arte.
Rubino cresce ogni anno non solo per numero di presenze registrate ma anche per la quantità e qualità delle cantine partecipanti all’Expo. Il vino è il principale protagonista, facendo da collante tra le tante iniziative e riuscendo a sprigionare sapori e profumi che, allietando i sensi, diventano emozioni. In materia di esperienze sensoriali un ruolo importante svolge l’Associazione Italiana Sommelier con il suo Presidente Regionale Camillo Privitera, ideatore ogni anno di appuntamenti innovativi e attraenti.
Tre incontri-degustazioni, nello splendido Palazzo Busacca, dedicati al territorio siciliano ed alle diversità espresse dai vitigni in funzione del suolo e delle condizioni pedoclimatiche.
Il primo appuntamento è a Palazzo Busacca Venerdì 8 dicembre alle 19:30 con “Vini del Sud-Est: dall’Etna alle spiagge del Mediterraneo”. Un percorso guidato dalla montagna al mare in un’isola che dal punto di vista delle varietà dei vitigni autoctoni è un vero e proprio Continente. I vini dell’Azienda Primaterra che nascono nel versante Nord-Est del Vulcano si confronteranno con i vini dell’Azienda Armosa i cui vigneti si trovano proprio in riva al mare.

Sabato 9 dicembre alle 21:00 torna, dopo il successo dello scorso anno, una imperdibile degustazione di Rubino: il “Blind tasting”, un divertente ed informale concorso in cui i partecipanti degusteranno “alla cieca” i vini selezionati ed esprimeranno la loro preferenza per alzata di mano. I vini più votati saranno eletti i migliori assaggi di Rubino 2017.

Infine, Domenica 10 alle 21:00 sempre Palazzo Busacca ospiterà il wine tasting dal tema “Discutiamo e assaggiamo di finezza territorialità ed eleganza”, un viaggio a ritroso dal calice al territorio per comprendere le caratteristiche del vino legate alle sue origini. Chiacchiere costruttive intorno al vino dalle quali trarre spunti di riflessione e confronto.
Questi sono i principali appuntamenti dedicati al vino che si uniscono ai banchi d’assaggio delle aziende partecipanti e al ricco programma di tutta la manifestazione che di anno in anno si afferma sempre di più tra gli eventi assolutamente da non perdere.
Per informazioni sul programma e per prenotare le degustazioni è necessario chiamare il numero 3911344848 oppure inviare una mail all’indirizzo sem.scicli@gmail.com.

Facebooktwittermail
Flavia Catalano

Flavia Catalano

Nata in quella che fu anche la città di Eschilo, vive a Catania da più di dieci anni. Laureata in giurisprudenza, perché nella Giustizia crede fermamente, completa il suo percorso formativo diventando Avvocato e Specialista in professioni legali. Oggi è un temutissimo liquidatore assicurativo. Donna volitiva, testarda e determinata affina le sue innate doti manageriali frequentando un master in gestione e sviluppo delle risorse umane. Le scommesse che ama vincere sono quelle con sé stessa. Considera gli ostacoli un’opportunità; dal corso di vela ha imparato che anche controvento “virando” e “strambando” prima o poi al porto si arriva. Ama esercitare le sue corde vocali guardando le partite della “Signora”. È un’appassionata collezionista di scarpe e borse. Non ha mai giocato con le bambole, e le principesse non rientrano tra le sue muse ispiratrici. Specialista in problem-solving, ritiene che il modo più veloce ed efficace per trovare una soluzione sia osservare il problema dalle isole caraibiche. Folgorata dall’incontro con Bacco, oggi il suo sangue ha un’alta gradazione alcolica. Sommelier e degustatrice ufficiale AIS, collabora con EnoNews dal 2013

Potrebbero interessarti anche...