A pranzo con lo chef Massimo Schininà e i vini della cantina “Casa di Grazia”

Saranno i vini di Casa di Grazia ad impreziosire il pranzo del prossimo 25 febbraio al ristorante Le Magnolie a Frigintini, Modica. A curare i piatti lo chef Massimo Schininà, che proporrà per l’occasione un menù particolarissimo dove saranno esaltati i profumi e la bontà del tartufo ibleo. Per i presenti sarà una grande occasione per imparare qualcosa in più su questo prodotto grazie alla presenza come ospite del micologo Giovanni Amato. “Protagonista a tavola sarà il tartufo bianchetto, pregiato fungo ipogeo che proprio in questo periodo raggiunge il culmine della sua maturazione – spiega l’esperto -. L’iniziativa permetterà di apprezzare le caratteristiche organolettiche di un prodotto spesso ritenuto appannaggio di pochi ma che in realtà si presta ad una moltitudine di preparazioni e ad un diffuso consumo, aspetti tra l’altro strettamente connessi alla valorizzazione del nostro territorio e delle sue risorse”. Il pranzo aprirà con degli antipasti: l’Uovo in crosta di cuturru su patate tartufate, arancino con Ragusano semi-stagionato con piselli e tartufo, chips di pane con crema di broccoletti, lardo salato e scaglie di tartufo, cialda di grana e nocciole con crema pasticcera salata e salsa al tartufo a cui sarà abbinato l’“Euphorya” Spumante Brut Rosé di Frappato dell’azienda Casa di Grazia, ed il Lacerto leggermente affumicato con tartufo, maionese allo zafferano e zenzero, cialde di pane soffiato e briciole di funghi porcini con cui si potrà degustare l’ “Adorè” Moscato – Sicilia DOC sempre di Casa di Grazia. L’azienda nasce dalla passione e dal forte legame con il territorio di Maria Grazia Di Francesco e del marito Angelo Brunetti. La sua storia affonda le radici nei primi del 1900, da quando cioè la famiglia Brunetti ha iniziato la coltivazione delle terre, acquistando negli anni a seguire altri ettari ed implementando così la proprietà agricola. La tenuta si trova nel territorio di Gela, vicino al confine con la provincia di Ragusa. Si estende a corona attorno al Biviere, un lago salato, oggi Riserva Naturale Orientata. Casa di Grazia ha come obiettivo la produzione di vini di qualità. Per tale motivo presta molta attenzione a tutta la filiera produttiva, dalla vigna alla cantina, nel rispetto della natura e del consumatore finale. Il pranzo proseguirà con del Riso nero “Venere” mantecato con carciofi, fonduta di Ragusano, tartufo a lamelle e chips di pancetta a cui sarà abbinato il “Laetitya” Frappato- Sicilia DOC. Come secondo lo chef proporrà delle Costine di vitello arrosto con galletta di patate, funghi cardoncelli al timo, crema di asparagi e salsa al tartufo. Sarà abbinato l’“Emiryam” Syrah – Sicilia DOC. Infine il saluto dello chef: una salsa di cioccolato modicano alla vaniglia, frolla sablè alle mandorle con namelaka alla moka bianca, scorze d’arancia candite, finocchietto selvatico e gelato alla crema e tartufo su salsa di cioccolato modicano alla vaniglia.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...