Lo chef Luigi Geraci, i vini di Casa di Grazia e il connubio Sicilia-Piemonte

Saranno i vini di Casa di Grazia ad impreziosire l’incontro enogastronomico in programma il prossimo 20 aprile al San Maurizio 1619 – Truffle Bistrot a Ragusa. A curare i piatti lo chef Luigi Geraci che proporrà per l’occasione un menù particolarissimo dai sapori autentici: sarà un viaggio gastronomico che dalle Langhe ci porterà sino ai Monti Iblei. Interpretazioni personali delle tradizioni culinarie delle due regioni per un’esplosione di gusto. A raccontare i piatti sarà lo stesso chef Geraci mentre la titolare di Casa di Grazia, Maria Grazia Di Francesco, introdurrà alla conoscenza della storia e filosofia produttiva della sua azienda i cui vigneti ricadono nella meravigliosa Riserva Naturalistica del Lago Biviere. Insieme al Maitre del Truffle Bistrot, Gabriele Meli, conosceremo invece da vicino le caratteristiche dei vini in degustazione ossia l’Euphorya, Spumante Brut rosé di Frappato, l’Adorè, Moscato Doc Sicilia, il Laetitya, Frappato in purezza nonché nuova etichetta di Casa di Grazia ed infine l’Emiryam, Syrah Doc Sicilia. Come entrée sarà servito un Bagnet vert con acciughine al sale mentre per antipasto un Prosciuttino di maiale con giardiniera artigianale e olio al limone. Si entrerà nel vivo della cena con un delizioso Tortello di ricotta su acqua di cipolla alla brace e polvere di finocchietto. Si proseguirà poi con un Tournedos di maialino bardato con lardo di colonnata, crosta di mele e patata croccante. Infine come dessert un Bonèt con gelato di tonda iblea al quale sarà abbinato il Moscato d’Asti – Tenuta San Maurizio 1619. “Ho sondato il mio repertorio di ricette di cucina siciliana ultimamente influenzata da quella piemontese, che tanto mi diverte – ci racconta lo chef, Luigi Geraci-. Mi piace impattare sul palato dei nostri ospiti, con abbinamenti spesso atipici. Il connubio Sicilia-Piemonte ci regala grandi emozioni. Spesso le due regioni mi lasciano vincere facile, vedi ad esempio il Bagnet verd che con le acciughe mediterranee fa il matrimonio perfetto! In altre occasioni invece do più spazio alla mia fantasia, come nel dessert che avremo modo di degustare: qui al tipico dolce piemontese “il Bonèt” ho abbinato due cose che rappresentano la Sicilia, l’olio di oliva, nello specifico l’olio da Tonda Iblea, ed il gelato, che allieta le giornate estive. Tutti e due gli ingredienti li ho fusi in un unico prodotto: così nasce il Bonet con sfera di gelato all’olio di tonda iblea”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...