Eccellenze siciliane: i vini Casa di Grazia ed il sound di Mario Biondi

Musica e vino, due realtà diverse capaci però di parlare un linguaggio che supera ogni confine geografico. E quando suoni e profumi si incontrano l’effetto è sorprendente se non magico. Così è stato lo scorso 8 agosto a Malta in occasione del concerto di Mario Biondi, stella e anima del jazz italiano, organizzato da Antonella Vassallo con il supporto social e marketing della Music Hall Events e tenutosi nell’affascinante cornice di Piazza d’Armi a Fort St. Elmo, a Valletta. Una voce calda, profonda, sensuale quella del cantante catanese, considerato come uno dei principali musicisti di musica soul e jazz internazionali, che ha apprezzato molto i vini di Casa di Grazia, main sponsor del concerto. “Una decisione volta a sostenere l’eccellenza siciliana nel mondo – afferma Maria Grazia Di Francesco, titolare dell’azienda vitivinicola – un’occasione unica per evidenziare quanto di grandioso ha da offrire il territorio siciliano nel mondo”. E proprio prima dell’attesa esibizione si è tenuta la tradizionale conferenza stampa seguita da una cena con degustazione di alcune etichette dell’azienda siciliana nel ristorante La Vela, l’elegante ristorante di Michelle Muscat che ha saputo proporre il meglio della sua cucina in abbinamento al premiatissimo Adorè, Moscato secco Doc Sicilia, a Zahara, Grillo Doc Sicilia, e al rosso Laetitya, Frappato Doc Sicilia. Una degustazione che è poi proseguita con il pranzo che a poche ore anticipava il concerto di Biondi al Ristorante Al Basilico di Daniele Spagnolo. Tra i vini degustati anche il “1607 Victorya” Cerasuolo di Vittoria Docg che insieme alle altre tre etichette citate sono state graditissime dallo stesso Mario Biondi, felice di aver potuto conoscere di persona l’anima di Casa di Grazia, Maria Grazia Di Francesco, con cui condivide la stessa passione per il proprio lavoro e la capacità di coinvolgere il pubblico. Presente alla degustazione anche Elena Napoli, direttore del Club Malta Associazione Italiana Sommelier, che ha illustrato ai presenti le peculiarità dei vini di Casa di Grazia. “Eleganti, di grande persistenza – dichiara l’esperta – sono vini che esprimono grande piacevolezza alla beva e sanno raccontare il territorio da cui provengono svelandone tradizioni e cultura. Dall’aromatico Moscato all’esplosione dei profumi del Grillo al piacevolissimo e versatile Frappato da bere fresco durante la stagione dello scirocco: sono profumi sinceri che non ingannano il palato ma regalano emozioni da bere”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...