Grapperie Aperte 2018: la XV edizione dedicata all’abbinamento grappa-caffé

Un elogio al recupero dei propri tempi, alla degustazione slow e immersiva da vivere direttamente nei territori di origine delle varie declinazioni del distillato di bandiera. Questo lo spirito con cui ci si prepara alla quindicesima edizione di Grapperie Aperte, l’evento diffuso organizzato dall’Istituto Nazionale Grappa che vede coinvolte distillerie di tutta Italia con una apertura straordinaria degli impianti, visitabili dal pubblico. L’appuntamento è per domenica 7 ottobre dalle 10 alle 18 e il filo conduttore di quest’anno è rappresentato dall’abbinamento tra caffè e grappa, due abitudini tipicamente italiane, due elementi che richiamano la condivisione di momenti, di spazi, di gusti e di socialità. Sono 17 in tutto le grapperie aderenti, distribuite in sei regioni: il Veneto e l’Alto Adige i territori più rappresentati con quattro distillerie ciascuno, seguiti dalla Lombardia e dalla Toscana con tre, dalla Valle d’Aosta con due e dall’Emilia Romagna con una sola distilleria. I programmi proposti dalle singole distillerie sono ampi e vari (disponibili con dettagli e indirizzi al sito www.istitutograppa.org) e spaziano dalle visite con degustazioni in luoghi storici come i masi in quota dell’Alto Adige ai percorsi enogastronomici e all’assaggio del caffè in grolla nelle distillerie della Valle d’Aosta, passando per un ampio spettro di iniziative selezionate da ciascuna distilleria per meglio contestualizzare la propria offerta per la giornata. Visite dei luoghi dove nasce il distillato dunque, ma anche esperienze gusto-olfattive uniche, come quelle che emergono versandolo nella tazzina, secondo la tradizione del rasentin, un po’ di grappa dopo aver bevuto il caffè. In questo caso il calore della tazzina e le note caratteristiche delle tracce di caffè rimasto sulla porcellana favoriscono la combinazione del carattere della grappa con le note del caffè, determinando una particolare ed inconfondibile sensazione olfattiva e gustativa. Abbinamenti da gustare ma anche da immortalare, da raccontare attraverso le immagini postate sui social che si intersecano fino a formare una storia nella storia. Perché anche in questa occasione l’Istituto Nazionale Grappa rinnova l’invito a partecipare al contest fotografico su Facebook e Instagram legato alla manifestazione. Il tema su cui verterà il contest è appunto l’abbinamento tra grappa e caffè, inteso nella sua accezione più ampia. I partecipanti potranno scattare foto a personaggi significativi del mondo della distillazione, a strumenti di lavoro, agli impianti di produzione o alle barricaie, all’abbinamento proposto o semplicemente alle occasioni di consumo, con richiami al legame tra distilleria, territorio ed emozioni. Per partecipare sarà sufficiente pubblicare la foto sui già citati social network utilizzando l’hashtag #nomegrapperia accanto a #grapperieaperte2018. Il migliore scatto sarà premiato con la pubblicazione della foto a corredo della comunicazione ufficiale dell’Istituto Nazionale Grappa – con citazione dei credit dell’autore che diventerà in questo modo testimonial in prima persona della giornata e della cultura della grappa.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...