Al via oggi a Taormina il Congresso dell’Associazione Italiana Sommelier

Taormina raccoglie il testimone di Trento, dove lo scorso anno l’AIS ha celebrato il congresso numero cinquanta. La Sicilia incontra un’Associazione in piena salute, a pochi giorni dal lancio della guida Vitae 2018, avvenuto a Milano, davanti a stampa, autorità e a un foltissimo pubblico accorso per l’occasione. A una settimana di distanza, la capitale della sommellerie diventa Taormina, pronta ad accogliere le delegazioni provenienti da tutta la penisola per i lavori congressuali. L’Associazione Italiana Sommelier, in costante crescita con i suoi 40.000 iscritti, rappresenta la più grande associazione mondiale del settore, riunendo professionisti e appassionati. La sua didattica, apprezzata e riconosciuta, è caratterizzata, tra l’altro, da una grande attenzione per il corretto abbinamento tra cibo e vino.
Accanto al nutrito programma di degustazioni e al banco di assaggio, aperti anche al pubblico, si terrà un interessante convegno dal titolo “La vitivinicoltura: cultura e sostenibilità ambientale”, volto a sottolineare la sensibilità dell’AIS nei confronti dell’ecosostenibilità.
Grande attesa per la finale del concorso “Miglior Sommelier d’Italia – Premio TRENTODOC”: per la prima volta si svilupperà con una nuova formula che prevede quattro finalisti a contendersi la fascia del vincitore attraverso una serie di sfide incrociate.
Il 51° Congresso Nazionale si svolge sotto il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con il quale l’AIS vanta una fattiva e consolidata collaborazione, con la collaborazione dell’AIS Nazionale e l’organizzazione di AIS Sicilia, guidata dal presidente regionale Camillo Privitera.
Maggiori informazioni e prenotazione alle degustazioni, nei limiti dei posti disponibili, sul sito:
www.congressoaistaormina2017.it

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...