Champagne Encry ed Enrico Baldin: colazione da sogno al Congresso AIS

Enrico Baldin è un’eccezione e lo è in uno dei territori più invidiati al mondo per la produzione di grandi vini: la Champagne. Enrico è un italiano, anzi l’italiano, che ha avuto l’audacia e, perché no, anche la fortuna di accedere ai vigneti di Le Mesnil sur Oger, nella Côte des Blancs, uno dei 17 prestigiosi Villaggi atti a generare Gran Cru, divenendo Récoltant-manipulant, proprietario e produttore, delle bollicine più amate e desiderate dai comuni mortali. Chi avrà la possibilità di prenotare uno dei pochi posti ancora disponibili per la degustazione di domenica 29 ottobre alle ore 9.30, all’Hotel Excelsior Palace di Taormina, potrà vivere il racconto e la storia della Maison Encry attraverso le parole di Enrico Baldin, degustando le annate 2004, 2005 e 2009. L’occasione è da non perdere, perché sarà un viaggio appunto attraverso le colline della Côte des Blancs, per scoprire il meraviglioso territorio dove nascono le prestigiose uve Chardonnay e conoscere tutto il lavoro e la passione necessaria per dare origine a grandi Champagne.
Per partecipare alla degustazione basta prenotarsi attraverso il sito www.congressoaistaormina2017.it

Domenica 29 ottobre ore 09.30 -CHAMPAGNE ENCRY

Facebooktwittermail
Flavia Catalano

Flavia Catalano

Nata in quella che fu anche la città di Eschilo, vive a Catania da più di dieci anni. Laureata in giurisprudenza, perché nella Giustizia crede fermamente, completa il suo percorso formativo diventando Avvocato e Specialista in professioni legali. Oggi è un temutissimo liquidatore assicurativo. Donna volitiva, testarda e determinata affina le sue innate doti manageriali frequentando un master in gestione e sviluppo delle risorse umane. Le scommesse che ama vincere sono quelle con sé stessa. Considera gli ostacoli un’opportunità; dal corso di vela ha imparato che anche controvento “virando” e “strambando” prima o poi al porto si arriva. Ama esercitare le sue corde vocali guardando le partite della “Signora”. È un’appassionata collezionista di scarpe e borse. Non ha mai giocato con le bambole, e le principesse non rientrano tra le sue muse ispiratrici. Specialista in problem-solving, ritiene che il modo più veloce ed efficace per trovare una soluzione sia osservare il problema dalle isole caraibiche. Folgorata dall’incontro con Bacco, oggi il suo sangue ha un’alta gradazione alcolica. Sommelier e degustatrice ufficiale AIS, collabora con EnoNews dal 2013

Potrebbero interessarti anche...