A Mazara del Vallo il Blue Sea Land

Bluesealand-logo2015Si è conclusa a Mazara del Vallo l’annuale edizione di Blue Sea Land organizzata dal Distretto Produttivo della Pesca in collaborazione con gli altri Distretti Siciliani dell’Agroalimentare attraverso l’apposito Coordinamento regionale.
Un appuntamento che ha visto impegnate oltre 220 imprese siciliane interessate alla ricerca di nuove opportunità di cooperazione internazionale e di commercializzazione delle loro produzioni. Senza precedenti la presenza di tanti operatori  commerciali  provenienti  da 17 Paesi (a partire dalla Russia, dalla Tunisia, dagli Usa, dall’Australia, da tutto il nord Africa, dal Medio Oriente, ecc). Una occasione significativa ed importante che (in preparazione della partecipazione dei Distretti dal 16 al 21 ottobre all’Expo di Milano) nonostante le condizioni del tempo, ha fatto registrare una larga partecipazione non solo negli incontri e nei dibattiti di natura economica e scientifica aventi per oggetto l’agroalimentare e nei momenti dedicati ai laboratori del gusto, ma anche e soprattutto negli workshop dedicati ai B2B qualificati dalla presenza di operatori commerciali nazionali e soprattutto internazionali interessati alle produzioni siciliane.
Il Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario è stato presente con un proprio stand per promuovere l’intera filiera e con le diverse imprese che hanno ritenuto di aderire (con successo) alla importate vetrina espositiva.
“Anche quest’anno abbiamo registrato una particolare attenzione nei confronti dei nostri formaggi di qualità – ha dichiarato il Presidente Enzo Cavallo.  Alle nostre imprese abbiamo procurato l’occasione per confrontarsi coi consumatori e soprattutto con gli operatori provenienti dai diversi Paesi aderenti alla manifestazione espositiva. Positivo inoltre il dibattito sul ruolo delle realtà distrettuali e sulla necessità di una diversa attenzione del Governo Siciliano verso i distretti voluti, approvati e riconosciuti dalla stessa Regione”
“Abbiamo apprezzato l’organizzazione degli incontri B2B – ha sottolineato Giovanni Capuzzello, responsabile marketing della cooperativa Progetto Natura. Le imprese dell’agroalimentare siciliano partecipanti  hanno avuto un’importante occasione per proporre ai buyers presenti le eccellenze che è in grado di offrire la nostra Terra, e quest’anno, rispetto alle precedenti edizioni, è stato fondamentale il contributo dell’ICE che ha permesso di coinvolgere importatori esteri di grande levatura. Solo creando queste sinergie, anche tra le istituzioni, sarà possibile uno slancio economico soprattutto per prodotti che caratterizzano l’economia di un territorio quali sono i formaggi con marchio di qualità come il Ragusano DOP”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.