La Cantina Settesoli celebra il suo 60° anniversario all’insegna della solidarietà

Un Natale di festa per le persone in difficoltà per condividere un momento di gioia in una vita non sempre facile. Cantine Settesoli, una  comunità di viticoltori esperti  che producono vini di qualità dai vigneti adagiati sulla costa sud occidentale siciliana, festeggia il sessantesimo anniversario dalla fondazione con una iniziativa di solidarietà. Venerdì 21 dicembre, data in cui ricorre la fondazione dell’azienda, la Cantina organizzerà per la prima volta  una cena in favore dei più bisognosi della comunità, in collaborazione con l’Assessorato alle politiche sociali del comune di Menfi. La tradizionale cena natalizia si svolgerà presso il salone messo a disposizione gratuitamente dal Vigneto Resort di Menfi e verrà  preparata dalle esperte ed appassionate mani delle Signore della Brigata di Cucina Mandrarossa. “Volevamo celebrare questo importante traguardo – dice il Presidente di Cantine Settesoli, Giuseppe Bursi – senza grandi feste e clamori, dando un concreto segnale di solidarietà nei confronti di tante persone poco fortunate che vivono in mezzo a noi. Offriremo una semplice ma significativa serata di serenità, condividendo lo spirito natalizio con chi  vive il  disagio della solitudine e dell’indigenza”. In questo modo Cantine Settesoli mostra la sua anima solidale, intrinseca nella sua stessa ragione sociale.
“Insieme al CdA – continua il Presidente Bursi – ringrazio la disponibilità del Sindaco e dell’Amministrazione comunale di Menfi  che ha immediatamente risposto all’appello per donare la magia del Natale anche a chi vive ai margini della società’, aiutandoci ad attivare un canale di solidarietà per l’organizzazione dell’iniziativa”. Ed è con questo spirito che Cantine Settesoli si prepara ad affrontare il nuovo anno con tutta una serie di progetti che mirano a valorizzare non solo la qualità riconosciuta dei vini prodotti e distribuiti nel mondo ma anche l’intero territorio.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...