SardaSalata, una storia di giovani che amano le cose buone della loro terra

sardaIl nome ci ricorda il luogo dove, a Licata, approdavano un tempo le barche cariche di sardine. Carni povere che però nutrivano e davano gusto al semplice pane. Qualcosa di genuino e buono che ancora oggi caratterizza l’identità di questo territorio. A ciò si ispira SardaSalata, pizzeria e cucina tradizionale che di recente ha riaperto in un altro posto, sempre a Licata, portando però con sé la propria filosofia ed un team fatto tutto da giovani. Ideatore di SardaSalata è Giuseppe Patti che ci racconta di questa sua avventura, nata per caso così come accade per le cose più belle. “Con il mio socio del tempo, l’imprenditore Alfredo Quignones, avevamo realizzato da due anni il Caffè Letterario Licata- racconta Patti-. Volevamo dare ai nostri clienti un’alternativa, per la pausa pranzo, ai panini gourmet e ai taglieri che già servivamo. Nel giugno del 2012 nacque la prima SardaSalata, un locale con 27 posti a sedere interni oltre una settantina nel dehors. Il successo fu impetuoso, con oltre dieci mila coperti prodotti nei primi 72 giorni di apertura! Da lì la necessità di trasferirsi in una sede che potesse contendere più clienti”. Viene chiusa così questa sede, si apre il “SardaSalata Temporary Restaurant” ospitato per un anno e mezzo al piano terra dell’Hotel Al Faro, e poi finalmente ecco l’apertura nel nuovo e definitivo locale ospitato nella sede di quello che fu per decenni il dopolavoro ferroviario”. A firmare il nuovo look di SardaSalata è ancora una volta l’architetto Fatima Costa, che fra l’altro ebbe l’idea del nome SardaSalata. “Il nostro successo è legato anche alle sue scelte – precisa il titolare- , ed era giusto, quanto meno, premiarla affidandole l’incarico per quella che amiamo definire la nostra nuova casa”. Ciò che contraddistingue questo posto è naturalmente la pizzeria che occupa lo spazio maggiore del locale. Molta attenzione è data agli ingredienti utilizzati nelle varie preparazioni come i grani antichi siciliani, lievitati per 72 ore, la mozzarella vaccina di Campobello di Licata, la mozzarella di bufala ragusana,  la salsa di pomodoro prodotta all’interno della pizzeria in cui si impiegano solo i pomodori della Piana di Licata. Pizzeria, ma non solo. “Stiamo lavorando con soddisfazione anche ai piatti di cucina- aggiunge Patti-. Usiamo solo pasta fresca preparata dal nostro chef, pesce freschissimo del nostro mare, ispirandoci ai piatti della nostra tradizione culinaria. Abbiamo una carta di oltre venti vini siciliani, birre artigianali ed internazionali”. Se vi dovesse capitare di trovarvi da queste parti, una tappa qui è d’obbligo per gustare magari la Robba, la pizza con la quale SardaSalata SardaSalata14_3996341249567304156_nha vinto il premio di miglior pizza al Sicilianpizza del 2014, conquistando anche il settimo posto al campionato europeo di pizza: è preparata con Vastedda del Belice, asparago sovrano, guanciale di suino nero dei Nebrodi, mandorle di Avola tostate. Con SardaSalata torna così a rivivere un posto (il dopolavoro ferroviario) che ha rappresentato tanto per la storia sociale locale degli ultimi decenni. È bello vederlo pieno di giovani, in primis quello dello staff di Giuseppe Patti ed il cui entusiasmo ha portato SardaSalata a raggiungere livelli inimmaginabili all’inizio. A far da chioccia ai giovani, il pizzaiolo, Gianluca Graci, affiancato da due neofiti 24enni, e la responsabile di sala, Joyner Lucano. Riparte così da qui l’avventura di SardaSalata dimostrando che in Sicilia si può fare impresa, anche senza grandi capitali economici alle spalle.

Facebooktwittermail
Gianna Bozzali

Gianna Bozzali

Originaria di Vittoria come il suo vino preferito, il nobile Cerasuolo Docg. Dopo la maturità classica, ha conseguito la Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari con il massimo dei voti realizzando una tesi sulla ricotta iblea (i formaggi sono la sua seconda passione, dopo il vino!). Docente di alimentazione alla Scuola Mediterraneo di Enogastronomia “Nosco” di Ragusa Ibla, collabora con diversi giornali on line e riviste specializzate di food&wine nonché con l’emittente televisiva Video Mediterraneo. Solare, socievole, ama stare fra la gente specie con chi condivide le sue stesse passioni: l’amore per la terra. Ama raccontare le storie di chi ha la Sicilia nel cuore e vede nelle sue tante produzioni la cultura dei numerosi popoli che si sono susseguiti nell’isola.

Potrebbero interessarti anche...