Il nuovo catalogo di Antica Pasticceria Corsino: una storia tutta siciliana

corsino 5L’Antica Pasticceria Corsino, blasonata realtà dolciaria siciliana da 5 generazioni, presenta il nuovo catalogo web, un catalogo con una veste grafica elegante e accattivante in cui la storia di famiglia si intreccia con la tradizione dolciaria siciliana ma anche con aspetti di moderna nutraceutica. La storia della famiglia Corsino inizia, alla fine dell’Ottocento, con Suor Chiara, zia del trisavolo Salvatore Corsino e continua attraverso le generazioni. Oggi L’azienda ha il volto giovane e sorridente di Vincenzo Monaco, diventato star televisiva grazie alla vittoria del talent di RaiUno “Dolci dopo il Tiggì”. Nel catalogo vengono presentati sia i dolci tradizionali, le paste di mandorla, i torroni, i “facciuna”, la “pignoccata” e molti altri che le nuove creazioni come le spalmabili al pistacchio, alla mandorla e in altri gusti, prodotti che incontrano il gusto contemporaneo ma rigorosamente tradizionali negli ingredienti usati che sono quasi tutti a km zero e le preparazioni gluten-free. sempre più numerose sono le persone che soffrono di celiachia o di intolleranza al glutine e quindi l’azienda si è, giustamente, preoccupata ed occupata di offrire loro un po’ di dolcezza all’insegna del “togliamo il glutine ma non togliamo il gusto”. La vera novità è che di ciascun prodotto vengono esaltate le virtù nutraceutiche degli ingredienti che lo compongono. Spesso il dolce è demonizzato dalla moderna dietetica; questo catalogo, frutto di accurate ricerche, dimostra come il dolce possa costituire un alimento quotidiano purché non si esageri nelle quantità e si scelgano i dolci giusti. Le materie prime di eccellente qualità consentono di ridurre la percentuale di zucchero e sono ricche di preziose sostanze dalle riconosciute proprietà. Oggi la scienza conferma ciò che tanti autori classici avevano già scritto: a titolo di esempio, Plinio narra le virtù del miele degli Iblei, Ildegarda di Bingen consigliava l’uso della mandorla, Avicenna decantava i pistacchi e Galeno i pinoli. La lettura dei testi del catalogo offre interessanti spunti di conoscenza ed approfondimento della storia del gusto ma anche della storia della medicina e dimostra, ancora una volta ed inequivocabilmente, che il cibo è cultura.

corsino 3Con l’intervista che segue, abbiamo approfondito i perché di questa scelta.
D. Un catalogo con una veste grafica elegante e accattivante in cui la storia di famiglia si intreccia con la tradizione dolciaria siciliana ma anche con aspetti di moderna nutrizione. Perché?
R. Il nostro intento era quello di valorizzare la nostra storia familiare che, dal punto di vista dolciario, inizia con Suor Chiara, zia del nostro trisavolo Salvatore Corsino. Tutti i produttori dicono di rifarsi alla tradizione, noi non ne abbiamo bisogno perché noi siamo la tradizione.
D. Tradizione ma anche innovazione con Corsino 7
R. Corsino 7 è l’evoluzione di Corsino. E’ la nostra pasticceria in versione gluten-free perché si può togliere il glutine senza togliere il gusto; corsinosempre più numerose sono le persone che soffrono di celiachia o di intolleranza al glutine ed è giusto che possano godere di un po’ di dolcezza. E poi ci sono i nostri nuovi prodotti come le spalmabili al pistacchio, alla mandorla e in altri gusti, prodotti che incontrano il gusto contemporaneo ma rigorosamente tradizionali negli ingredienti usati che sono quasi tutti a km zero.
D. Nel catalogo sono evidenziate le proprietà nutrizionali e terapeutiche d ciascun prodotto; una scelta originale
R. Sì, abbiamo puntato sull’aspetto nutraceutico dei nostri dolci. In un’epoca in cui il dolce viene spesso demonizzato in rapporto alla linea e alla salute noi abbiamo voluto, al contrario, dimostrare come il dolce costituisca un alimento che può entrare nella dieta quotidiana purché non si esageri e si scelgano i dolci giusti. I nostri dolci sono il buono che fa bene perché preparati con materie prime di ottima qualità – e questo ci consente anche di ridurre la percentuale di zucchero- e ricchi di preziose sostanze dalle riconosciute virtù. La redazione dei testi è stata affidata ad un’esperta di storia della gastronomia perché le proprietà terapeutiche degli ingredienti che usiamo erano note e decantate sin dalle epoche più antiche; a titolo di esempio, Plinio narra le virtù del miele degli Iblei. Oggi la scienza conferma ciò che tanti autori classici avevano già scritto.
D. Insomma avete scelto un modo diverso e originale di proporre il vostro brand
R. Corsino è un nome noto, non ci interessa la pubblicità tradizionale. Il nostro scopo è un altro: vogliamo narrare la storia familiare, vogliamo raccontare il nostro territorio e, allo stesso tempo, l’arte dolciaria acrense. Siamo convinti che oggi lo storytelling sia molto più persuasivo di qualunque slogan cui il pubblico si è ormai più che assuefatto. E crediamo che questo catalogo sia capace di comunicare efficacemente chi siamo, cosa facciamo e come lo facciamo.

Facebooktwittermail
Anna M. Martano

Anna M. Martano

Critica enogastronomica - esperta storia gastronomia siciliana

Potrebbero interessarti anche...