Il Consorzio Vino Chianti viaggia verso l’Asia: tappa in Vietnam e ritorno in Cina

Il Consorzio Vino Chianti parte alla volta del Vietnam e per la prima volta fa tappa, giovedì 30 maggio, a Ho Chi Minh City per il Chianti Lovers Asian Tour II, un secondo tour asiatico di promozione delle aziende vitivinicole che incontreranno operatori del mercato vietnamita ma anche invitati speciali da altri Paesi. “Il mercato vietnamita, storicamente educato e di tradizione per così dire coloniale “francofona”, sta negli ultimi anni facendo passi in avanti decisi nel mondo del commercio del vino e del suo consumo. Il Vietnam rientra tra i Paesi con più slancio e con crescita recente. Ecco perché il Consorzio ha scelto di affacciarsi su questo mercato nuovo”, commenta il presidente Giovanni Busi. Oltre alle degustazioni del consueto Walk Around Tasting ad Ho Chi Minh sarà proposto un seminario dedicato agli operatori professionali che toccherà tutte le categorie di produzione del Chianti d.o.c.g., quali l’annata, il Superiore, la Riserva fino al Vin Santo del Chianti d.o.c. La sessione verrà condotta da un wine expert locale To Viet, che sarà affiancato da alcuni rappresentanti del Consorzio in questa prima conoscenza con i prodotti Chianti d.o.c.g. Al termine della serata è proposto un aperitivo-incontro con i produttori, in stile toscano. Dal 3 al 5 giugno invece il Consorzio Vino Chianti torna in Cina, nella città di Guangzhou (Canton), per partecipare alla fiera Interwine, un evento che è ormai “familiare” alle aziende del Chianti.
“Il Chianti d.o.c.g. e il Consorzio sono stati tra i pionieri dell’internazionalizzazione della fiera, a cui è legata anche la Chianti Academy China, di prossimo ritorno proprio in terra cinese. Torniamo quest’anno con decine di etichette in mescita e con la partecipazione degli studenti di due istituti alberghieri toscani”, spiega Busi.
Lo stand infatti quest’anno conterà circa 20 aziende del territorio e un bancone istituzionale del Consorzio dove prenderanno posto oltre 60 etichette in mescita, ma la novità è la collaborazione con gli istituti alberghieri Datini e Saffi nell’ambito di un progetto scolastico di interscambio che “premia”i migliori studenti dei corsi con esperienze di avvicinamento professionale in altri Paesi e con uno scambio tecnico-culturale con gli altri istituti alberghieri professionali nel mondo. Alcuni studenti, accompagnati da professori, gestiranno una piccola cucina interna allo stand del Consorzio, e cucineranno alcuni piatti della tradizione italiana ai visitatori. Il giorno 3 giugno si terrà inoltre una Masterclass – Cooking Show molto particolare, all’interno del quale la brigata degli studenti Datini/Saffi accompagnerà con “cucina a vista” un seminario sui vini del Chianti, sempre con alcuni piatti tradizionali preparati espressi, per la prima volta interattivo e compiutamente degustato dai partecipanti.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...