Pantelleria Doc Festival: alla scoperta enogastronomica dell’ “Isola del Vento”

C’è un modo per vivere Pantelleria e scoprirne in un’unica occasione le sue molteplici sfaccettature, proprio in uno dei momenti più affascinanti per l’isola figlia del vento, la cui brezza insieme al sole plasmano quell’uva passa che conferisce l’unicità al Passito, prodotto simbolo della perla nera del Mediterraneo. Questo momento è il Pantelleria DOC Festival che torna, dal 5 all’ 8 settembre per la sua seconda edizione. Il festival è organizzato dal Consorzio Pantelleria Doc, presieduto da Benedetto Renda. Pantelleria DOC Festival sarà quindi un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’isola Giardino del Mediterraneo, scrigno di biodiversità e dal Paesaggio disegnato dalla fatica del contadino. In piena vendemmia sull’isola, turisti, famiglie con bambini, appassionati di vita all’aria aperta e winelovers avranno a disposizione un programma di eventi, degustazioni e percorsi di visita dedicati al vino, all’agricoltura pantesca, all’archeologia e a scoprire la natura vulcanica dell’isola. Nella perla nera del Mediterraneo, nei giorni della kermesse si potrà vivere in presa diretta uno dei momenti più importanti per l’isola: la vendemmia dello Zibibbo, il momento più bello per visitare per Pantelleria ma anche il più importante per i contadini impegnati nella raccolta degli ultimi grappoli sui terrazzamenti, nell’appassimento al sole e nella sgrappolatura dell’uva passa
Sarà possibile conoscere le tecniche di una viticoltura il cui valore è stato riconosciuto anche dall’Unesco, con l’iscrizione della pratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria tra i Patrimoni Immateriali dell’Umanità. E poi ancora le visite alle aziende vinicole del consorzio (Salvatore Murana, Pellegrino, Vinisola, Donnafugata, De Bartoli, Fabrizio Basile, Coste Ghirlanda ed Emanuela Bonomo), che potranno essere effettuate nel pomeriggio (h. 18.30-20.00) con la possibilità di conoscere la filosofia produttiva e la viticoltura eroica praticata da ciascuna realtà che culminerà con le degustazione dei vini.

Altre occasioni di scoperta dei vini, dei luoghi e dei produttori dell’isola saranno gli aperitivi previsti al tramonto (h. 19-21), e le Degustazioni e I Racconti (h. 20 – 22.30) a cui faranno da controcanto i dopocena organizzati presso le cantine (h. 23) dove la dolcezza del Passito incontrerà le fragranze del cioccolato e in altri casi accompagnate dalle note di musica dal vivo o visite notturne nei giardini panteschi.

Pantelleria è anche il Giardino del Mediterraneo: uno spazio particolare sarà infatti dedicato alla conoscenza delle differenti sfumature del ricco giacimento produttivo pantesco che annovera altre produzioni di eccellenza come i capperi, l’olio. Per tutta la durata del festival questi prodotti saranno esaltati dalla cucina d’autore con Le Cene Degustazione che saranno ospitate in alcuni dei migliori locali dell’isola. Non può mancare infine l’appuntamento con la Scuola di Cucina (domenica 8 settembre ore 10 -12.30) con il Laboratorio dedicato ad uno dei piatti icona di Pantelleria: i ravioli amari con ricotta e menta.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...