“L’Etna, grande territorio che riscuote sempre più interesse”

L’Etna continua ad appassionare e ad essere oggetto di studio e approfondimento da parte degli esperti di vino e degli addetti ai lavori. Un grande territorio, in piena crescita, che attira sempre più interesse.

Lo ha capito da tempo l’AIS che al Vulcano ha sempre dedicato una particolare attenzione, grazie anche all’opera del presidente di AIS Sicilia, Camillo Privitera, profondo conoscitore dell’Etna e dei vini qui prodotti.

Master Etna a Roma

E così, dopo il grande successo ottenuto di recente a Roma dalla Masterclass (divisa in due incontri) sui vini e territori dell’Etna, ospitata nella sede dell’Associazione al Lifestyle Hotel e condotta dallo stesso presidente Privitera, sono stati programmati altri due appuntamenti del master: il primo già avviato a Reggio Calabria, presente oltre al presidente di AIS Sicilia anche la presidente di AIS Calabria, Maria Rosaria Romano; il secondo in programma il 14 e il 28 marzo prossimi al Plaza Hotel di Catania (Viale Ruggero di Lauria, 43).

Master Etna a Reggio Calabria

Il programma della prima giornata, dalle 9,30 alle 12,30, affronterà i seguenti argomenti: disciplinare; l’Ambiente Etna, formazione, vegetazione, fauna e clima; storia e ampelografia; la vite sull’Etna. Saranno in degustazione i seguenti vini: Sosta Tre Santi doc Etna 2016, Murgo extra brut 2011, Tenuta di Fessina Etna bianco 2018, Feudo Cavaliere Etna bianco 2016, Duca di Salaparuta Sciaranera 2017, F. Cornelissen Munjebel Igt 2017, Tenuta di Fessina Etna rosso R. Musmeci 2012, Terrazze dell’Etna Cirneco Etna rosso 2011.

Master Etna a Catania

“A Roma –ci dice Camillo Privitera– abbiamo vissuto due giornate molto belle, trascorse a raccontare uno dei territori più belli del mondo. Il bilancio della Masterclass è più che positivo perché siamo riusciti a suscitare curiosità e attenzione per la Sicilia e l’Etna in particolare. Un grande interesse è stato suscitato anche dalle due grandi peculiarità del Vulcano: il mascalese e il carricante, che identificano subito questo grande territorio che, oltre al vino, offre davvero tanto altro”.

L’attenzione suscitata –prosegue– ci ha indotto a replicare l’esperienza e a programmare nuovi appuntamenti che, ne siamo certi, riscuoteranno la stessa partecipazione e lo stesso interesse”.

Antonio Carreca

Facebooktwittermail
Antonio Carreca

Antonio Carreca

Giornalista professionista e sommelier, Antonio Carreca nel corso della sua quasi trentennale carriera ha collaborato e collabora con tv, radio, giornali e testate on line. Ha curato anche uffici stampa di enti pubblici, aziende e società sportive; ha diretto periodici on line. Nel 2010 è stato tra i fondatori e primo direttore responsabile di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...