“Fish Road Iblea”. Tappa a Punta Secca

fishDopo la tappa scoglittiese, la carovana di Fish Road Iblea si è trasferita a Punta Secca per riproporre la sua ricetta vincente per la promozione della marineria e del pescato locale. L’iniziativa, lo ricordiamo, è stata voluta e promossa dal Gac Ibleo, che unisce enti pubblici, soggetti privati del settore ittico e associazioni di categoria e soggetti privati espressione dell’economia locale dei territori di Vittoria, Santa Croce Camerina, Acate e Scicli, allo scopo di realizzare tutte le azioni necessarie mirate allo sviluppo economico e territoriale, nonché al miglioramento della qualità della vita nelle zone di pesca coinvolte nel PSL (Piano di Sviluppo Locale). Il progetto è stato finanziato nell’ambito del Fondo Europeo per la pesca. A fare gli onori di casa è stato il Sindaco di Santa Croce Camerina, Franca Iurato. Con lei, il Sindaco di Vittoria, nonché Presidente del Gac Ibleo, Giuseppe Nicosia.
“Un’unica regia, una sinergia forte e capace, speriamo, di arrivare a farsi sentire fino a Palermo – ha detto Nicosia – e negli uffici degli assessorati regionali cui compete lo sviluppo della nostra terra e della sua immagine”. Presente anche Giansalvo Allù, assessore al bilancio e ai beni demaniali, che ha parlato del connubio fra turismo e gastronomia e sulle strategie per renderlo vincente, e Fabio Nicosia, presidente del distretto turistico Cultura del fish2Mare, che ha spiegato come l’attività dei distretti turistici e del Gac sia importante nell’ottica del marketing territoriale. Presente Carmelo Maiorca, Vicepresidente Slow Food Sicilia, partner dell’iniziativa, il quale ha dato via ad un laboratorio del gusto “Sapori e ricette
di stagione”, realizzato in collaborazione con il ristorante “Il tocco d’oro”. “Quando il consumatore si reca a fare la spesa al supermercato o in pescheria finisce, quasi sempre, per acquistare sempre la stessa tipologia di pescato, perché non conosce il resto e preferisce andare sul sicuro – ha spiegato Maiorca – finendo per provocare un’impennata di richieste solo per un determinato tipo di prodotto e il depauperamento dei fondali solo di quel tipo di pesce, creando un disequilibrio nella catena della riproduzione”.
Infine, spazio alla musica di uno dei giovani artisti emergenti più amati del momento: Giovanni Caccamo. “Qualsiasi iniziativa serva a pubblicizzare e a promuovere il nostro territorio e le sue peculiarità è la benvenuta” ha dichiarato il Sindaco di Santa Croce Camerina, Franca Iurato – . “I numeri ci dicono che la nostra economia sta, finalmente, tornando a respirare e i nostri operatori sanno come dare lustro a questa terra, attraverso le bellezze architettoniche, i percorsi naturalistici e la cultura del cibo e dell’accoglienza. Fish Road Iblea è un’idea vincente che fa parte di un più ampio progetto di rilancio della nostra immagine, e che ben si adatta alle caratteristiche delle terre nelle quali approda”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.