Il 26 dicembre riapre il Ristorante Crocifisso di Noto

0Il 26 dicembre il Ristorante Crocifisso di Noto, riaprirà.
Dopo 6 mesi di assenza dal suo locale, che comunque ha continuato a lavorare grazie allo staff già da tempo consolidato, a causa di una malattia che ha colpito sua figlia maggiore Aurora, che purtroppo dopo aver lottato con tutte le sue forze, non ce l’ha fatta, lo chef Marco Baglieri riaccenderà i fornelli della sua cucina.

I clienti, come sempre, potranno degustare i piatti presenti nei menù, di carne e di pesce, dai primi con pasta fresca preparata dallo chef ai diversi secondi.
Ricette della tradizione rivisitate in chiave moderna, ma sempre con un’accurata selezione delle materie prime, utilizzando esclusivamente quelle provenienti dal territorio siciliano, legate alle stagionalità, per offrire ai propri clienti sempre e solo proposte fresche e salutari.

Ovviamente non mancheranno i vini, una selezionata lista di rossi, bianchi, brut, passiti e bollicine provenienti da diverse parti d’Italia e dall’estero, potranno essere scelti per accompagnare le pietanze servite.
È già in cantiere il menù di Capodanno che sarà comunicato nelle prossime ore.

Gli ultimi 20 giorni sono stati molto difficili, afferma lo chef Baglieri, il dolore che si prova per la perdita di un figlio è sproporzionato e indescrivibile, ti lascia senza forze e disorientato, ma è doveroso per me riprendere a fare il mio lavoro, con lo stesso impegno e la stessa passione di sempre. Utilizzando come esempio la forza e la determinazione che ha avuto mia figlia nell’affrontare la sua malattia, porterò avanti il progetto che seguo da una vita, fare mangiare bene i miei clienti”.

Allo chef Marco Baglieri le condoglianze sincere della Redazione di EnoNews.

Facebooktwittermail

Potrebbero interessarti anche...