Prima giornata intensa di lavori al Congresso Nazionale AIS

Iniziato ufficialmente nella giornata di ieri, con l’accoglienza dei partecipanti, il 51° Congresso Nazionale AIS ha dato il via ai lavori congressuali questa mattina, con l’Assemblea Nazionale dei Soci. A salutare il ritorno in Sicilia del Congresso, dopo 9 anni dall’ultimo appuntamento isolano svoltosi a Catania, è stato il presidente AIS Antonello Maietta, che si è detto lieto di poter salutare così tanti associati da una location suggestiva come Taormina, dove i lavori si terranno fino a domani, domenica 29 ottobre. Piacevolmente diviso tra il San Domenico Palace e, per alcune degustazioni, l’Excelsior Hotel, due eleganti biglietti da visita della Perla dello Jonio, il Congresso ha subito svelato il suo calendario intenso, tra incontri tecnici, associativi, cene e, appunto degustazioni. Già nella mattinata l’arrivo delle prime autorità, sia istituzionali che del settore, accolte dal presidente Maietta e dal presidente di AIS Sicilia, Camillo Privitera, in prima linea da mesi con tutta la segreteria organizzativa per l’allestimento dell’evento. “Siamo lieti ed anche orgogliosi che il Congresso si svolga nella nostra terra – ha detto Privitera – e soprattutto che il mondo vitivinicolo e dei mercati si sia accorto del cambiamento positivo dell’isola nel comparto agroalimentare”. Alessio PlanetaTra le autorità che hanno portato i saluti all’Assemblea dei Soci AIS, il presidente di Assovini Sicilia, Alessio Planeta, che da subito ha concesso il sostegno al Congresso. La figura del sommelier è sempre più importante per i produttori e per gli operatori del settore, sono stati concordi i relatori, poiché riesce a toccare il campo della cultura, presentando il territorio, come quello dell’economia. Basti pensare al ruolo primario che gioca il turismo, legato a quello della ristorazione. Il programma della giornata di oggi sta proseguendo con grande intensità ed EnoNews è in prima linea per raccontare appuntamento dopo appuntamento.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...