“Cantine Aperte a Natale”: anche in Toscana dicembre si festeggia col vino

Al via da oggi, 1 dicembre, in tante cantine della Toscana un nuovo appuntamento con “Cantine Aperte a Natale”. Un ricco cartellone di eventi che animerà per tutto il mese di Natale (compreso anche Capodanno) le varie zone vitivinicole con le cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana protagoniste non solo con il vino, ma anche con tante altre attività, a partire da quelle pensate per i più piccoli riscoprendo i giochi della tradizione e le favole da raccontare intorno all’albero. E ancora la possibilità di vivere ore di relax in SPA tra massaggi e bagni nel vino, partecipare a corsi di cucina tradizionale, degustare annate storiche dei vini più importanti delle cantine, oltre naturalmente a poter godere dell’atmosfera unica del Natale nei borghi e nelle campagne di una delle regioni più apprezzate al mondo scegliendo magari di aspettare la fine dell’anno in cantina. «E’ un momento unico il Natale per la sua atmosfera e lo è ancora di più nelle nostre cantine che ormai da anni per questa occasione danno il meglio di sé per accogliere i tanti visitatori – spiega il Presidente del Movimento Turismo Vino Toscana, Violante Gardini – l’idea è quella di far vivere agli appassionati momenti unici a partire dalla riscoperta delle cose semplici anche per i più piccoli come i tradizionali giochi di Natale e la magia delle favole raccontate intorno all’albero». Sarà inoltre l’occasione per poter acquistare preziosi regali di Natale come bottiglie speciali o voucher per vacanze e visite in cantina, o addirittura il vino da abbinare ai tradizionali menu delle festività, da stappare a Capodanno e con gli amici durante le feste.

Dal gioco del panforte alla corsa dei “barberi” senesi passando per le favole sotto l’albero. Dai più piccoli ai più grandi tutti in cantina prenotando con un click. Nei programmi delle aziende che aderiscono a Cantine Aperte a Natale (disponibili su www.mtvtoscana.com) spiccano attrazioni anche per i più piccoli: il tema scelto per questa edizione infatti è la riscoperta dei tradizionali giochi toscani da fare in queste festività. Si va dal “gioco del panforte”, una tradizione antica da fare sui tavoli di casa facendo rotolare uno dei dolci senesi più conosciuti nel periodo natalizio, alla ruzzola in vigna con premi in bottiglie e non solo. Ancora laboratori di decorazione in cantina e animazione intorno all’albero con la lettura delle favole di Natale. E per i più grandi si va dalla SPA con i bagni e i massaggi al vino, fino a degustazioni di prodotti tipici in abbinamento ai vini delle cantine accompagnati dalla musica o da suggestive proiezioni in cantina. Il tutto prenotando con grande facilità grazie al portale del Movimento Turismo del Vino Toscana ideato per essere visualizzato al meglio soprattutto su smartphone e tablet potendo avere a disposizione i programmi e le cantine più vicine al punto di ricerca. Un modo facile per organizzare una vacanza all’insegna della bellezza dei paesaggi e delle cantine toscane durante tutto l’anno.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...