A Food Vision cibo e vino incontrano il cinema

Quando il cinema incontra l’enogastronomia, è sempre un successo! Un binomio che suscita sempre emozioni e suggestioni del tutto particolari. Su queste hanno voluto puntare gli organizzatori di “Magma – mostra di cinema breve” che tra le iniziative collaterali dell’edizione 2019 hanno pensato a Food Visions, uno speciale appuntamento che si è “celebrato” al ristorante La Chiazzetta di Acireale

Filmakers, giornalisti, rappresentanti delle istituzioni, semplici appassionati, hanno così partecipato ad una serata multisensoriale che ha appunto celebrato l’incontro tra cinema ed alta cucina; ciò attraverso alcuni videoproiettori che hanno proposto immagini a tema food durante la degustazione di un menu a base di eccellenze locali.

Rivedendo e ammirando scene che sono rimaste nella storia del cinema (quelle de “La grande abbuffata”, “Il pranzo di Babette” e “Brutti, sporchi e cattivi”; ma anche “Big night”, “Vatel”, “Couscous”), sono state gustate ed apprezzate le pietanze proposte. Due in particolare i piatti protagonisti: quello saporito e mediterraneo dello chef Mirko Pappalardo, il risotto con astice e bottarga, scorza di limone e marmellata di fichi viola; e quello originale e scenografico (e a nostro avviso azzeccatissimo) del pizzaiolo Luca Bonaccorso, che ha proposto la pizza al trunzo di Aci.

 

 

Piatti accompagnati dai vini Chardonnay Sicilia 2018 e Surya dell’Azienda Feudo Principi di Butera.

Una bella (e gustosa) iniziativa che ha preceduto il momento clou del festival di corti che ha visto assegnare il Premio Lorenzo Vecchio, dedicato al fondatore e primo direttore artistico della rassegna al cortometraggio Detours del regista belga Christopher Yates. L’edizione 2019 di Magma si è conclusa con numeri da record.
Realizzato dall’associazione culturale Scarti, in collaborazione con il Comune di Acireale, il festival ha ricevuto infatti oltre 950 cortometraggi da 58 Paesi del mondo.

Facebooktwittermail
Antonio Carreca

Antonio Carreca

Giornalista professionista e sommelier, Antonio Carreca nel corso della sua quasi trentennale carriera ha collaborato e collabora con tv, radio, giornali e testate on line. Ha curato anche uffici stampa di enti pubblici, aziende e società sportive; ha diretto periodici on line. Nel 2010 è stato tra i fondatori e primo direttore responsabile di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...