A Siracusa “Eileos en Primeur 2020” primo evento post Covid

Ha riaperto i i battenti la Delegazione Ais di Siracusa con il primo evento della stagione 2020, in collaborazione con una delle cantine più storiche della provincia, la Cantina Gulino, che per l’occasione ha presentato il nuovo Vino Bianco Siracusa Doc prodotto da uve Moscato Bianco in contrada Burgio a Noto (Sr): l’Eileos, Moscato Secco.

La serata si è svolta nel giardino della tenuta, e pur essendo nel periodo post-Covid, in tantissimi hanno partecipato, accompagnati lungo il percorso degustativo da Francesco Gulino proprietario della Cantina, e dal Delegato Ais Siracusa Alessandro Carrubba, che hanno raccontato le varie vicissitudini di questo vitigno, la sua storia, oggi diventato simbolo per la provincia di Siracusa che del Moscato di Siracusa ne ha fatto una DOC.

Ricordiamo che il Moscato di Siracusa è riconducibile all’antico “Pollio Siracusano”, introdotto a Siracusa da Pollis, il Tiranno della città, all’incirca nel VIII-VII secolo a.C., considerato il vino più antico d’Italia; si narra che il Pollio venisse prodotto con uve provenienti da una vite chiamata Eileon (tortuosa, “che si attorciglia”) chiamata anche Byblinos, importata e impiantata in Sicilia e da cui si produceva un vino dolce: il Biblino.

Ai vini della cantina Gulino sono stati sapientemente abbinati le prelibatezze del catering Nuova Dolceria di Francesco Manuele (Ferla, Sr).

Il primo vino in degustazione è stato il bianco IGP Terre Siciliane “Pretiosa Magnum 2018” , l’Albanello di Casa Gulino, vitigno di pregio anch’esso quasi scomparso, la cui produzione è da sempre circoscritta nella provincia di Siracusa, recuperato e coltivato anch’esso in contrada Burgio, Noto, unico in Sicilia prodotto con 100% da uve Albanello, viene raccolto a metà settembre con leggera sovramaturazione delle uve; l’affinamento avviene in silos di acciaio e tre mesi in bottiglia, ci regala caratteristiche organolettiche uniche. È un vino dal colore giallo paglierino carico, ha sentori di frutta esotica come l’ananas e la banana, ma anche gli agrumi presenti fortemente nel territorio, traspare la nota iodata, salmastra, marcando la vicinanza del mare… al sorso denota le note di vaniglia e di mandorla, viene fuori la sapidità e la speziatura delicata. In abbinamento con crostino di pane con pomodorini alla carrettiera e gambero marinato.

Secondo vino in degustazione il Siracusa Bianco DOC “Eileos 2019” – Moscato Secco. La raccolta avviene ad agosto, affinamento in acciaio e tre mesi in bottiglia. Al calice si denota un colore giallo paglierino e avvicinandolo al naso i profumi sono infiniti, aromatico per classificazione, sentori che spaziano dai fiori ai frutti, zagara, biancospino, albicocca, dattero fresco, note salmastre, zucchero a velo, miele… in bocca sorprendentemente secco, leggero e beverino. In abbinamento cubi di mascolino in crosta di basilico, timo e limone.

Terzo vino il Nero d’Avola IGP Sicilia- Drus (quercia), un rosso secco prodotto da uve coltivate in contrada Fanusa, Siracusa, raccolte a fine settembre, dopo un’attenta selezione viene diraspata, pigiata, e la macerazione avviene in acciaio, l’invecchiamento in barrique di rovere Allier per 12 mesi. Alla vista regala un colore rosso rubino intenso, impenetrabile, a naso dona un profumo floreale e fruttato intenso, sentori di speziatura, di vaniglia, liquirizia… in bocca possiamo quasi gustare la ciliegia, è vellutato e morbido, ha bella struttura, notevole piacevolezza alla beva. In abbinamento i paccheri freddi ripieni alla norma.

Infine, con il gelato Scirocco con mandorla e mandarino, in abbinamento il Passito di Siracusa DOC Jaraya, ottenuto dalla pregiate uve Moscato leggermente appassite nei graticci.

Ha un bellissimo colore giallo dorato, cristallino, i suo profumo incanta, note di fiori e frutta matura, albicocca, dattero, pesca, miele, fichi, zucchero a velo… in bocca esplodono i sapori dolci della frutta matura, il sorso persiste in bocca per lungo tempo.

Il servizio di sommellerie è stato perfettamente curato dall’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Siracusa, seguendo le norme vigenti post-covid.

A fine serata il dott. Gulino ha omaggiato ogni commensale con un gradito omaggio.

 

Facebooktwittermail

Potrebbero interessarti anche...