“La Macchina del Tempo”: ultimo incontro per i 70 anni di Grasso Viaggi

Il Cibo in Viaggio, ma anche il Viaggio del Cibo, il Cibo come motivazione di viaggio e come elemento di conoscenza di un paese, di un territorio, di una cultura. Con questo interessante tema si chiude la serie di incontri organizzati dalla Grasso Viaggi per celebrare i 70 anni di attività, nel settore delle agenzie di viaggio e turismo, portati avanti dalla stessa famiglia da tre generazioni oggi rappresentate dalla Sig.ra Citty Maugeri Grasso e dalle figlie Claudia e Tiziana Gandolfo.
L’appuntamento da non mancare è per Sabato 10 Giugno alle ore 18.00 sempre ad Acireale presso l’Antisala consiliare del Comune per spostarsi poi nella vicina sede dell’Agenzia Viaggi dove si troveranno invitanti sorprese
legate al tema del viaggio

Gli incontri promossi con il titolo La Macchina del Tempo sono nati da un’idea di Camillo Privitera, sommelier e curatore di eventi sul vino e non solo. L’idea di declinare il viaggio in tutti gli aspetti della vita anche, e soprattutto, quella interiore nasce per sottolineare come questo atto dell’agire umano sia strettamente legato all’uomo e che spesso l’aspetto più commerciale del viaggiare nasconde un’esigenza profonda e importante che appunto i tre incontri hanno cercato di individuare.

Per parlare del cibo e della sua storia è stato chiamato il Dott. Gherardo Fabretti che ci guiderà in un interessante percorso al quale si legheranno gli altri ospiti, da Carmelo Sgandura Idrosommelier e quindi esperto di acqua ad Antonio Cacciola esperto in gastronomia, coordinati da Flavia Catalano che con passione si occupa della rivista online EnoNews.it.

L’incontro si arricchisce anche delle bellissime foto di Walter Silvestrini, fotografo di cibo, che parlerà della sua esperienza con questo elemento-alimento e di come questo può essere affascinante anche dal punto di vista dell’arte visiva, inoltre il cibo come esperienza di viaggio sarà rappresentato dalle suggestive immagini del viaggiatore Massimo Di Franco.

Camillo Privitera, ideatore del progetto, ma anche esperto in enogastronomia, proverà a “condire” il tutto e legarlo al tema del viaggio.

Come per gli altri appuntamenti si è potuto realizzare questo progetto grazie anche al sostegno di diversi sponsor che, a vario titolo, hanno contribuito all’iniziativa.

L’incontro è aperto a tutti e ancora per una volta saranno visitabili le opere esposte presso la Grasso Viaggi.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...