Congresso Nazionale Ais: tutte le degustazioni e i produttori in programma

Saranno due giornate indimenticabili di degustazioni all’insegna delle grandi eccellenze vitivinicole italiane quelle che caratterizzeranno il programma del Congresso Nazionale AIS 2017, in programma in Sicilia, a Taormina, dal 27 al 29 ottobre prossimi. I nomi delle aziende partecipanti e dei produttori, di cui si potranno degustare le prestigiose etichette, sono stati resi noti nelle scorse ore e tutto fa pregustare un percorso sensoriale unico per i partecipanti. Concentrate tra il pomeriggio di sabato 28 e l’intera giornata di domenica 29 ottobre, le degustazioni, diciotto in tutto in eleganti hotel di Taormina, si alterneranno ad un intenso programma di convegni, incontri e interventi tematici con nomi di spicco del panorama vitivinicolo nazionale  e internazionale. Tra gli interventi, naturalmente, quello del presidente nazionale AIS, Antonello Maietta, e del presidente regionale AIS Sicilia, Camillo Privitera.

Si comincia sabato 28 ottobre, alle ore 17,00, con l’azienda Argiolas, al San Domenico Palace, con Mariano Mulas che presenta: “Turriga gigante di Sardegna”; sempre alle ore 17,00 all’Excelsior Palace, “L. De Castris – Five Roses”, con Piernicola De Castris che presenta: “Il problema, una carta vincente” ed una verticale di Five Roses Anniversario Igt Salento Rosato; alle ore 18,30 si torna al San Domenico Palace con Donnafugata con Antonio Rallo, per riscoprire due vini icona: il rosso Mille e una notte ed il Passito di Pantelleria Ben Ryè; mentre alle 18,45 sarà la volta di “Vespa Vignaioli per passione”, con il giornalista Rai Bruno Vespa e la degustazione delle sue produzioni: NoiTre Metodo Classico Brut Rosé 2013, Il Bianco dei Vespa Fiano del Salento Igp 2016, una Verticale di 3 annate di Raccontami Primitivo di Manduria Riserva ed infine Helena Nero di Troia Igp 2014.
Ancora alle 18,45 l’ultima degustazione di sabato 28, all’Excelsior Palace, con “Marsala, il perpetuo“, con Giacomo Ansaldi 6 vini per 6 contrade dal 1957: Contrada San Pantaleo, Spagnola, Birgi, Abbadessa, Perino, Zizza.

Domenica 29 ottobre si apre alle ore 9,30 al San Domenico Palace con “L’Es di Fino”, Gianfranco Fino e il suo “Cuore caldo di Puglia”, una verticale di Es Primitivo di Manduria. Sempre alle 9,30 altre due degustazioni di assoluto prestigio: al San Domenico Palace va in scena Tasca d’Almerita con “Il Rosso del Conte in viaggio nel tempo” e, all’Excelsior Palace, Champagne Encry, con Enrico Baldin, titolare della Maison, che presenta: “Un italiano in Champagne, degustazione di Gran Cru di Chardonnay della zona di Mesnil sur Oger”. Alle 11,30 ancora Champagne, questa volta al San Domenico, con “I terroir dello Chardonnay” e una degustazione guidata da Roberto Bellini, vicepresidente nazionale AIS. Alle 11,30 anche Marco De Bartoli con Gipi De Bartoli e il racconto di una esperienza meravigliosa di produttori vitivinicoli, mentre alla stessa ora Benedetta Poretti e Giuseppe Spagnuolo presentano l’azienda storica siciliana Florio e ciò che rappresenta per l’intero mondo del vino. Alle ore 14,00 sarà la volta dell’Etna di Pietradolce, col produttore Michele Faro e, alla stessa ora, altre tre intense degustazioni: Mastroberardino, Passopisciaro con l’Etna di Franchetti e Nino Caravaglio e il profumo di Malvasia.
Alle 18,30, infine, tre incontri che chiudono le degustazioni del Congresso 2017: Duca di Salaparuta, Planeta e Palari, altre tre aziende che racconteranno questo meraviglioso mondo della vite e del vino e che saluteranno i partecipanti all’evento nazionale.

Tutti i dettagli del Congresso e le informazioni sulle degustazioni in programma è possibile trovarli sul sito ufficiale: www.congressoaistaormina2017.it

Degustazioni

 

 

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...