“I vini dell’Etna e della provincia di Catania”: libro di Salvatore D’Agostino

“I vini dell’Etna e della provincia di Catania” è un interessante volume scritto da Salvatore D’Agostino, già direttore dell’Istituto Regionale Siciliano della Vite e del Vino, che fotografa il mondo del vino etneo allo stato attuale e lo restituisce con chiarezza e sintesi a winelovers e appassionati che vogliano approfondire l’argomento Etna, che tanto successo sta riscuotendo nel mondo. Ricco di dati statistici accurati, il libro prende in considerazione tutta la produzione della provincia etnea, effettuando un viaggio che circumnaviga e abbraccia il vulcano e i suoi versanti, spingendosi fino al territorio calatino, ricalcando fedelmente i limiti territoriali della provincia. In una disamina vasta e ben riuscita, l’autore scandaglia la produzione del vino partendo dalla pianta, ovvero dalle tipologie varietali impiantate, distinte per varietà a bacca bianca e a bacca rossa, per poi operare un’ulteriore distinzione per vitigno: Nerello Mascalese, Nero d’Avola, Carricante, Catarratto, fra le più conosciute, arrivando a osservare anche le meno diffuse ma altrettanto interessanti, descrivendone origine e qualità.

Edito nell’ottobre scorso, il volume presenta numerosi spunti per un itinerario enoturistico alla scoperta della Dop Etna, ed in certi passaggi si percepisce un’attenzione da vera e propria guida, mostrandosi come un prezioso vademecum che non risparmia indirizzi e contatti utili in un territorio così ampio e complesso. Il libro, corredato da tante fotografie a colori, presenta una chicca da intenditori: fra gli scatti delle cantine e vigneti dell’Etna l’autore è riuscito a radunare e documentare le immagini (sempre a colori) delle etichette storiche dell’Etna dal 1870 al 1990.

Sono tanti gli argomenti di cui l’autore tratta e che toccano a tutto tondo il mondo del vino: le considerazioni sulle produzioni, i punti di forza e di debolezza dell’Etna, le riflessioni sui prezzi, una top list dei produttori; un punto di vista colto e curato, che si lascia leggere con piacevolezza e gusto, trasportando il lettore con la forza del dato oggettivo.

In 105 pagine l’autore riesce a fornire i “numeri” dell’Etna, che sono anche stimolanti curiosità: sapevate che il 78% del vino prodotto sull’Etna è rosso? E che sono circa una cinquantina le aziende del vulcano che producono da antiche piante prefillossera? Che il sistema di allevamento ad alberello raggiunge il 54% della superficie vitata, con picchi del 70% sull’Etna?

Qualunque sia la vostra risposta a queste domande, state pur certi che “I vini dell’Etna e della provincia di Catania” saprà fornirvi un elemento o uno spunto nuovo per imparare ancora qualcosa su questo magnifico territorio che sta vivendo un momento così brillante di crescita e cambiamento.

Il volume, pubblicato da 500 gr edizioni per conto di Salvatore D’Agostino, ha un prezzo al pubblico di 18,00€ ed è distribuito nelle migliori librerie di Sicilia, inoltre è acquistabile  con agevolazioni facendone richiesta alla seguente mail: sa25.dago@gmail.com oppure contattando i numeri tel. 091225510 cell. 3386592151. Sono previsti sconti per sommelier, studenti e addetti del settore.

Facebooktwittermail
Valeria Lopis

Valeria Lopis

Nativa etnea, sommelier AIS e giornalista pubblicista che ha all'attivo numerose collaborazioni con magazine e riviste di settore, cura uffici stampa per eventi e aziende. Una grande passione per la campagna e le vigne la spinge ad esplorare il terroir locale, e non solo, con entusiasmo. Da buona siciliana ama il cibo di qualità e la condivisione di esso, un immenso patrimonio culturale da valorizzare e comunicare.

Potrebbero interessarti anche...