Gulfi: le 4 viti di Vitae al Nero Baronj 2013, cru simbolo del nero d’avola

L’etichetta Gulfi, fondata nel 1996, nasce nel distretto più a sud di Sicilia, in quel meridione dell’isola profondo e assolato che profuma quasi d’Africa.
Il cuore pulsante della cantina si trova a Chiaramonte Gulfi (RG) ma le coltivazioni e le produzioni si estendono in diversi territori dalle recenti acquisizioni fatte in territorio etneo fino ad arrivare alle più antiche contrade di Pachino (SR) per un totale di circa 60 ettari.
Ed è proprio dai suoli bianchi e calcarei di Pachino (SR) che prende corpo il NeroBaronj 2013, il nero d’avola in purezza che ha ottenuto sull’autorevole guida Vitae 2019, la guida ufficiale dei sommelier AIS, il prestigioso riconoscimento delle 4 Viti, un’attribuzione riservata ai vini di eccellente profilo stilistico ed organolettico.
Gulfi, di proprietà della famiglia Catania, si avvale della preziosa collaborazione dell’enologo Salvo Foti, che ne cura la direzione agronomica ed enologica seguendo il principio della naturalità, attraverso una viticoltura bio organica incentrata su principi tradizionali e da una vinificazione non invasiva.
Il Sicilia Rosso Nero Baronj 2013 nasce dalle viti di Vigna Baroni, circa 3 ettari a 50 m di altitudine, nell’omonima contrada di Pachino (SR) tra le più rinomate del Val di Noto. Le piante allevate ad alberello sono esposte ad un clima temperato-caldo mediterraneo.
E’ un cru simbolo, vera e originale espressione del nero d’avola di Pachino” – ha dichiarato Salvo Foti raggiunto da noi per commentare la speciale menzione in guida con le 4 viti. – “La sua struttura, potenza e carica aromatica, vi sorprenderà fin dal primo sorso. Con meno acidità gustativa, ma non per questo meno bevibile, il Nerobaroni, conferma anche in questa straordinaria annata la sua sontuosità, il gusto vellutato, forte e intenso.”
Un vino forte, storico, potente che nasce da un vitigno autoctono che si può considerare il vitigno a bacca rossa più tipico e rappresentativo della Sicilia, da quel nero d’avola che ha dimostrato una grande capacità di produrre vini eccellenti e tipici in quanto adattati, da secoli, al particolare e unico territorio siciliano.
I vigneti Gulfi vengono vendemmiati ancora a mano nel rispetto della naturalità e tradizione. Le uve di nero d’avola vengono vinificate con lunga macerazione del mosto con le bucce e dopo la malolattica, il vino viene travasato in piccole botti da 500 e 225 litri dove rimane per circa 24 mesi. All’imbottigliamento segue un periodo di affinamento in bottiglia per circa due anni.
Caratterizzato da un tannino avvolgente, il Nero Baronj 2013 si distingue anche per il suo spettro aromatico ricco e di rara nettezza, fortemente incentrato sulle note più eleganti delle spezie e delle tonalità vegetali, dal cappero all’origano, dal timo all’eucalipto fino al pomodoro secco.
Perfetto in abbinamento alle ricette classiche mediterranee nelle quali spiccano il pomodoro e il peperoncino che possono esaltare il patrimonio aromatico del vino, creando un binomio cibo-vino perfetto e nel segno della tradizione.


Azienda Agricola Gulfi

Contrada Patria
97012 Chiaramonte Gulfi – RG
Tel. +39.0932.921654
www.gulfi.it

 

.

Facebooktwittermail
Valeria Lopis

Valeria Lopis

Nativa etnea, è appassionata degustatrice di vino e cibo. Legata all'AIS dal 2014, prima come winelover e poi come Sommelier. Scrivere e comunicare sono "esigenze" che coltiva attraverso le collaborazioni con riviste e rotocalchi. Una grande passione per la campagna e le vigne la spinge ad esplorare il terroir locale, e non solo, con entusiasmo. Da buona siciliana ama la tavola imbandita e il cibo di qualità e la condivisione di essi, un'immancabile tradizione di famiglia che oggi rappresenta anche un patrimonio culturale da valorizzare e comunicare

Potrebbero interessarti anche...