“Garden in Movies”: la 3^ edizione nell’affascinante Parco di Radicepura

Torna Garden in Movies, il festival cinematografico diretto da Ornella Sgroi e organizzato dalla Fondazione Radicepura sotto la guida di Mario Faro. La terza edizione dell’evento dedicato al cinema, al giardino e al paesaggio è in programma il 2-3- 4 agosto 2019 al Parco di Radicepura (Via Fogazzaro 19, Giarre, Catania), pronto a trasformarsi ancora una volta in uno straordinario cinema all’aperto, per accogliere arte e cultura in un contesto naturalistico unico, incastonato tra mare ed Etna. Garden in Movies, sin dalla prima edizione, parte dal tema del giardino per aprirsi al tema del paesaggio, che con il linguaggio cinematografico diventano insieme metafora ben più ampia per privilegiare dinamiche e contesti in cui si coltivano valori fondanti di natura culturale, etica, sociale, politica e artistica. «I lungometraggi in rassegna – sottolinea il direttore artistico Ornella Sgroi – condividono il paesaggio come elemento narrativo, coprotagonista della storia e delle storie dei personaggi. Non solo come sfondo, ma come elemento carico di suggestioni e narrazioni altre, quest’anno peraltro spinte verso una profonda riflessione sul tempo e sul modo in cui lo viviamo e lo vediamo scorrere». Questi i film che saranno proiettati durante le tre serate del festival: venerdì 2 agosto, per la sezione Oltre il Giardino/Classic, “La congiura degli innocenti” di Alfred Hitchcok (1955 – v.o. inglese sott. Italiano – 99’), film raro, imperdibile, in cui il maestro del brivido si confronta con il genere della commedia, liberando tutto il suo humor nero molto british. Sabato 3 agosto, per la sezione Essenza Mediterranea, “At Eternity’s Gate” (Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità) di Julian Schnabel (2018, v.o. inglese/francese sott. Italiano – 110’), con un mimetico Willem Dafoe ad incarnare gli ultimi giorni di vita del pittore fiammingo. Un film in cui i colori tipici della sua pittura vengono esaltati raccontando un mondo pittorico ma anche umano di grande impatto, che lo scrittore Giovanni Montanaro approfondirà con una conversazione rievocativa. Domenica 4 agosto, per la sezione Radici, il prezioso ed intimo film “Ricordi?” di Valerio Mieli (2018, v.o. italiano sott. inglese – 106’), che sarà presentato al festival alla presenza dello stesso regista, molto attento all’incastonatura dei propri film in contesti paesaggistici di grande impatto emotivo.
Garden in Movies, nato nella cornice del Radicepura Garden Festival – Biennale internazionale del Giardino mediterraneo, conferma la sua location “mobile” itinerante all’interno del Parco, che quest’anno si presenta completamente rinnovato grazie al contributo di paesaggisti provenienti da tutto il mondo, di cui i partecipanti all’evento potranno ammirare il lavoro con apposite visite guidate.
«Siamo felici di dare vita a questa terza edizione di Garden in Movies – spiega Mario Faro, vicepresidente della Fondazione Radicepura – che coniuga arte, cultura e ambiente, come elementi costitutivi di un territorio straordinario. Ancora una volta promuoviamo un evento di spessore com’è nella mission della Fondazione, e lo facciamo portando il cinema nel contesto dei dodici nuovi splendidi giardini realizzati da architetti paesaggisti di fama internazionale, che impreziosiscono il percorso botanico del nostro parco».
Garden in Movies si aprirà con un omaggio a Nino Manfredi, a 15 anni dalla sua morte, e al suo legame con la Sicilia. A ricordarlo saranno la figlia Roberta Manfredi, produttrice, e il regista Alberto Simone, di cui sarà anche proiettato il film “Colpo di Luna” del 1995, con un Nino Manfredi intimo ed emozionante. «Ci sembrava un personaggio meraviglioso da ricordare, in questa edizione che torna ad aprire una finestra sul cinema classico, come nella sua prima edizione» aggiunge Ornella Sgroi. Il festival si concluderà poi con un omaggio ad Andrea Camilleri, «un modo altrettanto sentito di salutare un uomo che ha fatto la storia della letteratura contemporanea». Sarà un omaggio tutto al femminile, con Manuela Ventura ed Ester Pantano, due delle intense attrici che hanno interpretato le donne nate dalla penna del maestro di Porto Empedocle.
In gara per il concorso internazionale Garden-in-Movies/ShortFilmFest, i cortometraggi finalisti provenienti anche quest’anno da diverse parti del mondo. Oltre ad essere protagonisti sul grande schermo durante le tre serate del Festival, le opere in selezione saranno proiettate anche nella nuova saletta dell’Orto Mediterraneo, nel cuore del Parco, che si aggiunge alla grande sala della Terrazza Tropicale. Ad assegnare il premio al Miglior cortometraggio sarà la giuria di qualità, composta dalla regista Alessandra Pescetta, l’attore Giovanni Calcagno, la produttrice Roberta Manfredi e il regista Alberto Simone. Non mancherà anche quest’anno l’apprezzatissimo premio del Pubblico.
A completare il programma, che sarà reso noto nei prossimi giorni, tanti ospiti e amici del Festival, protagonisti anche quest’anno di conversazioni dedicate al Nuovo Cinema Italiano e al grande cinema del passato, ai cortometraggi Fuori Concorso e alle tante proiezioni, compreso un altro omaggio ad un altro personaggio indimenticabili come il regista Ugo Saitta nella memoria della figlia Gabriella Saitta, attrice e regista presente al festival. «Vorremmo che Garden in Movies diventasse un appuntamento in giardino tra amici, che si ritrovano a parlare per scoprire qualcosa in più degli altri ospiti e magari anche di sé» spiega Ornella Sgroi. «Come se in quel giardino di casa, una sera d’estate, trovassimo tra gli altri invitati una regista, un attore, un artista o uno scrittore, e ci mettessimo a parlare con loro nel fresco della sera come fossimo vecchi amici».
Il festival è patrocinato dall’Assessorato Regionale al Turismo e dal CRicd – Filmoteca Regionale Siciliana, e si avvale del sostegno di Assicurazione Generali, Agenzia generale di Catania piazza Michelangelo, e della compagnia aerea easyJet.

Per info, consultare il sito www.radicepurafestival.com/it/garden-in-movies

FOTO: Brunella Bonaccorsi. 

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...