Vivèmu: per promuovere il Made in Sicily

Vivèmu nasce in un pomeriggio di luglio dall’idea di Federica Milazzo, sommelier per professione e passione e responsabile eventi e comunicazione dell’azienda Gambino. I suoi ideali incontrano quelli di Stefano Lo Giudice, sommelier e co-founder dell’azienda Volcano Gin, il primo gin dell’Etna

Vivèmu (dal dialetto siciliano), racchiude due significati diversi, che si intrecciano tra loro: il primo è “VIVIAMO”, quindi un vero e proprio inno alla vita, citando Pavese “L’unica gioia al mondo è cominciare. Vivere è cominciare sempre, ad ogni istante”. L’altro significato è “BEVIAMO”, in segno di gioia, del bere bene, di qualità, partendo proprio dalle eccellenze del territorio.

Vivèmu è un progetto giovane ma con un concetto ben preciso che punta alla promozione del Made in Sicily. Prima tappa, di quello che si spera diventerà un progetto itinerante, sarà l’azienda Gambino a Linguaglossa (CT). L’evento prenderà vita nel giardino panoramico, una terrazza che guarda alla costiera jonica e menzionata dal National Geographic.

Il programma della serata è di seguito riportato:

Ore 17.00
Presentazione riservata alla stampa di Sicilia in Bolle, il format pensato dalla delegazione di AIS Agrigento-Caltanissetta e AIS Sicilia per la promozione e la valorizzazione delle bollicine siciliane, siano esse Metodo Classico o Metodo Martinotti. Finalisti per due volte al premio Surgiva, che premia gli ambasciatori del bere di qualità e legata al gruppo guidato dalla famiglia Lunelli.

Ore 18.30
Aperitivo di benvenuto nel giardino panoramico della cantina Gambino e visite guidate della cantina.

Ore 19.00
Masterclass “Bollicine vulcaniche”, condotta da Camillo Privitera Presidente AIS Sicilia e a cura dei sommelier AIS Sicilia. Dedicata alla spumantistica etnea circa le sfide e le opportunità del territorio vulcanico.

Ore 21.00
Apertura dei banchi d’assaggio. Con la collaborazione di: Sicilia in Bolle, Strada del vino e dei Sapori dell’Etna, Enoteca Regionale Sicilia Orientale, La Compagnia del Vino e mixology curata da Volcano Gin, il primo gin dell’Etna in collaborazione con Giardini d’Amore.

Elia Russo de “Le dodici fontane, Villa Neri”, Giuseppe Geraci del “Modì” e Massimiliano Vasta del “Vico Astemio”.

Ore 22.00
Masterclass “Gambino en primeur” condotta da Mariagrazia Barbagallo delegata AIS Catania e Gioele Micali delegato AIS Taormina e servizio a cura dei sommelier AIS Sicilia. Dedicata a una degustazione mai proposta prima di una verticale di 3 spumanti Maria Gambino e dell’Etna bianco DOC Tifeo.

Ospite dell’evento l’artista siciliana Silvia Pagano, che fin da bambina coltiva la passione del disegno e che riesce a farne una professione affermandosi nel panorama artistico nazionale e internazionale. Definisce la sua arte IPERREALISMO, perché nelle sue opere porta una realtà filtrata attraverso i suoi occhi.

Ospite anche la giovanissima azienda CO&SO creazioni di moda ideata da Emilia Coco e Simona Sorbello che esporranno una loro linea di abiti.

 

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...