Cantine Aperte a San Martino: il Friuli ha conquistato tutti con i suoi vini

L’irresistibile richiamo delle visite in cantina durante l’autunno, rinomati prodotti tipici locali esaltati dai raffinati vini in abbinamento, appassionati vignaioli che accolgono gli ospiti per raccontare l’indissolubile legame con il territorio dei loro vini… tutto questo, e non solo, è stato Cantine Aperte a San Martino, l’evento che ha aperto nel migliore dei modi la stagione delle degustazioni autunnali.
La manifestazione, organizzata annualmente dal Movimento Turismo del Vino FVG con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, ha visto la partecipazione di diverse aziende vitivinicole regionali che, tra sabato 11 e domenica 12, hanno accolto gli enoturisti facendo loro conoscere le eccellenze e i vini delle migliori annate.
Cantine Aperte a San Martino è stata l’occasione anche per celebrare il sempre apprezzato connubio tra vino e cibo con diverse modalità. Con l’iniziativa “A Tavola con il Vignaiolo”, i numerosi appassionati hanno apprezzato gli originali menù gourmetpensati per l’occasione; grazie al Consorzio Agrario FVG, in alcune cantine è stato possibile conoscere la storia e i segreti della lavorazione del Montasio Latteria di Venzone mentre in tutte i visitatori hanno potuto assaporare i prodotti de Il Maggese, delicati panificati capaci di unire il desiderio di salute al piacere sensoriale. E in questa rosa di prodotti salutari proposti dai partner del Movimento Turismo del Vino FVG, non poteva mancare l’Acqua Dolomia che racchiude tutta la purezza delle Dolomiti Friulane all’interno del cui parco naturale sorga naturalmente alcalina.
Riconfermato il successo della collaborazione con Vino e Sapori FVG grazie al Piatto Cantine Aperte a San Martino, delle pietanze create ad hoc per l’evento accompagnate sempre da un calice di vino.
Piccoli e grandi gruppi non hanno mancato l’appuntamento con le tradizionali visite alle cantine dove si è registrata una partecipazione entusiastica alle degustazioni guidate, a cui hanno preso parte anche molti giovani, animati dalla voglia di conoscere da vicino le particolarità dei vini friulani anche attraverso percorso olfattivi. Il mondo del vino si sposa con la cultura: molto apprezzate le iniziative di singoli produttori che hanno proposto mostre artistiche, concerti, laboratori esperienziale, visite a bunker della Guerra Fredda… regalando autentiche emozioni a tutti i partecipanti.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...