Silvana Raniolo di Tenuta Bastonaca new entry fra Le Donne del Vino.

silvana-raniolonCresce il numero delle donne del vino facenti parte della prestigiosa Associazione Nazionale “Le donne del vino”, nata nel 1988 e raggruppante diverse categorie della filiera produttiva. Silvana Raniolo, titolare dell’azienda Tenuta Bastonaca a Vittoria, nel ragusano, è stata ammessa a far parte dell’associazione diventata ambasciatrice del vino made in Italy declinato al femminile. Con lei in Sicilia salgono a 13 le donne che condividendo la passione per il vino nonché un lavoro ruotante attorno al prezioso nettare di Bacco capace di contenere storie e valori, amano mettersi in discussione, confrontarsi, sfruttare il proprio talento e competenza certi che dallo scambio di vedute possano nascere nuove idee, sempre nell’obiettivo di contribuire a promuovere il proprio territorio vitivinicolo. Piene di entusiasmo, solari, le siciliane del vino, guidate da Lilly Ferro Fazio, sono oggi lo specchio di un’isola che pur fra tante difficoltà ha voglia di farsi sentire, fiera di un passato glorioso e di un presente che vede l’intraprendenza femminile dare una marcia in più al settore del vino.lilly-fazio-64814_n

“Abbiamo nell’associazione donne che hanno dietro un’azienda di famiglia e donne che sono partite da zero, alcune sono socie storiche altre figlie di socie fondatrici- afferma Lilly Ferro Fazio, raccontando della realtà siciliana-. Accanto ad esse, delle new entry fra le fila dell’associazione come Silvana Raniolo. Una donna piena di energia così come del resto lo sono anche le altre lady: viviamo di entusiasmo, siamo determinate, pur vivendo un momento di transizione, non semplice per i mercati. Come donne ci confrontiamo con questo ruolo difficile, nel lavoro e nella famiglia. Io cerco di coordinare tutte queste energie che sono la linfa vitale dell’associazione ed è fantastico vedere un gruppo così coeso, che cresce e si arricchisce anche di nuovi ingressi, come nel caso di Silvana. A breve – conclude Ferro Fazio- organizzeremo un incontro fra le socie siciliane e poi cercheremo di lavorare per portare qui in Sicilia, nella primavera prossima, l’Assemblea Nazionale delle Donne del Vino”. Felice di far parte di questa grande famiglia in rosa è Silvana Raniolo, che tenuta-bastonaca-1922194568_npur essendo titolare di una giovane realtà vitivinicola nel ragusano insieme al marito, vanta un lungo passato fra i filari e le bottiglie.

“Appena diplomata – racconta Raniolo- iniziai a lavorare per alcuni mesi in una cantina di Mazzarrone come ragioniera. Conobbi poi l’enologo Peppe Romano il quale mi chiese di lavorare per qualche tempo da Valle dell’Acate. Ci restai ben sei anni. Intanto cercai di migliorare le mie competenze nel vino, diventando sommelier. Nel 2002 ricevetti l’idoneità come direttore dei corsi della FISAR. Ora l’ingresso in questa associazione di grande valenza culturale- conclude la titolare di Tenuta Bastonaca- . Tutto ciò mi riempie di gioia perché ritengo che insieme ad altre donne, confrontandosi, si possa crescere, in meglio!”.

 

Facebooktwittermail
Gianna Bozzali

Gianna Bozzali

Originaria di Vittoria come il suo vino preferito, il nobile Cerasuolo Docg. Dopo la maturità classica, ha conseguito la Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari con il massimo dei voti realizzando una tesi sulla ricotta iblea (i formaggi sono la sua seconda passione, dopo il vino!). Docente di alimentazione alla Scuola Mediterraneo di Enogastronomia “Nosco” di Ragusa Ibla, collabora con diversi giornali on line e riviste specializzate di food&wine nonché con l’emittente televisiva Video Mediterraneo. Solare, socievole, ama stare fra la gente specie con chi condivide le sue stesse passioni: l’amore per la terra. Ama raccontare le storie di chi ha la Sicilia nel cuore e vede nelle sue tante produzioni la cultura dei numerosi popoli che si sono susseguiti nell’isola.

Potrebbero interessarti anche...