Istituto Grandi Marchi torna in missione in Canada, il terzo mercato di sbocco

Dopo l’appuntamento importante del Vinitaly, l’Istituto Italiano del Vino di Qualità – Grandi Marchi è pronto a partire per la prossima missione, destinazione Canada. Il Canada è il terzo mercato di sbocco per i vini delle aziende dell’Istituto, totalizzando in valore circa il 13% delle esportazioni complessive del gruppo. IGM, sin dalla sua costituzione, è stato particolarmente attivo in questo Paese, con tour promozionali e divulgativi, toccando ogni anno province diverse. Negli anni, l’Istituto ha instaurato rapporti consolidati con i vari Monopoli provinciali e il seminario di Montreal sarà rivolto in modo particolare agli operatori della SAQ, il Monopolio del Quebec. La missione si articola in 3 tappe: l’8 maggio, presso la Salle des Promotions du Séminaire de Québec di Quebec City, è previsto un walk around tasting dedicato agli operatori del settore e ai giornalisti, il 9 maggio, al Loft Hotel di Montreal, un seminario e una degustazione guidata daranno avvio alla giornata di lavori, che si concluderà con un walk around tasting aperto al trade e ai media, infine il 10 maggio, al Delta Halifax di Halifax, è previsto un altro walk around tasting per operatori e stampa. Segue il programma in dettaglio.
“Il Canada è una destinazione strategica: rappresenta il secondo mercato di sbocco extra-UE per i nostri vini” afferma Piero Mastroberardino, appena confermato per un nuovo mandato alla presidenza dell’Istituto Grandi Marchi. “Si tratta tuttavia di un mercato molto articolato e composito, perché ogni provincia segue regole di importazione diverse. Per questa ragione cerchiamo di presidiare il mercato con una presenza costante e pervasiva, che ci ha portato a visitare negli anni con continuità le diverse province: l’ultima missione dello scorso ottobre ha toccato Ontario, British Columbia e Alberta, ora è la volta  del Quebec e della Nuova Scozia”.
I canadesi destinano al vino oltre il 30% della spesa totale delle bevande alcoliche e la penetrazione del prodotto sembra essere in costante crescita negli ultimi anni. Il consumo è tradizionalmente orientato al vino rosso, che copre oltre il 50% del valore, ma sono i vini bianchi e gli spumanti a mostrare ultimamente i tassi di crescita più interessanti.
Le aziende partecipanti alla missione in Canada sono: Antinori, Argiolas, Carpenè Malvolti, Lungarotti, Masi, Mastroberardino, Michele Chiarlo, Pio Cesare, Rivera, Tasca d’Almerita, Umani Ronchi. Da Nord a Sud, una visione importante di quella che è la viticoltura italiana di qualità.
Istituto del Vino Grandi Marchi:
Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...