“Questioni di Cuore”: iniziativa di AIS Toscana e Avis a sostegno delle donazioni

E’ cosa nota che il vino faccia buon sangue, un concetto che oggi appare più forte che mai. Le delegazioni provinciali di AIS Toscana hanno infatti aderito alla campagna #QuestionidiCuore, che in questo ultimo fine settimana di gennaio ha portato i soci di tutta la regione a compiere un gesto “di cuore” donando il sangue con AVIS. Attraverso la suddetta campagna, l’Associazione dei Sommelier della Toscana ha inteso promuovere con convinzione un messaggio positivo sull’importanza della donazione per i soggetti aventi i requisiti fisici specifici per farlo. “Bere consapevole e donare sangue, due messaggi che AIS Toscana lancia con la stessa forza – ha spiegato il Presidente di AIS Toscana Cristiano Cini –perché ispirati a due principi che riconducono ad un unico obiettivo: quello di tutelare la salute propria e degli altri. Oggi, una volta di più, possiamo dire che bere vino in modo responsabile, fa bene. E i testimonial più credibili per lanciare questo messaggio sono proprio coloro che ogni giorno lavorano per comunicare il vino in tutti i suoi aspetti”.
Tra le tredici delegazioni territoriali che finora hanno offerto il contributo più corposo alla campagna #QuestionidiCuore in collaborazione con AVIS, ci sono quelle di Arezzo, Firenze, Livorno, Lucca, Pistoia, Siena, ed anche Val d’Elsa, Isola d’Elba e Versilia. Le donazioni, che in alcuni territori sono iniziate già nei giorni scorsi, sono andate avanti per tutta la mattina di domenica.
Ufficio Stampa AIS Toscana

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...