Grande successo e format vincente per la I edizione della Giornata del Sommelier

Senza alcun dubbio si può dire che la Giornata del Sommelier dello scorso 17 febbraio è stata un successo su tutti i fronti: l’ampia partecipazione, la qualità dei vini degustati, l’armonia del gruppo di lavoro, la convivialità.

Tutti elementi che dimostrano l’interesse crescente per il mondo del vino e l’efficiente proposta dell’Associazione Italiana Sommelier Sicilia che, oltre a svolgere con professionalità, da quasi venti anni, l’attività di formazione di nuovi sommelier, si impegna a valorizzare e diffondere la cultura del vino nel territorio regionale, organizzando eventi, degustazioni guidate, master sui territori, diversificando l’offerta e rispondendo adeguatamente alle esigenze di soci, sommelier, wine lovers, ristoratori, cantine e di tutti coloro che sono portatori di interesse nel mondo dell’enogastronomia ed enoturismo.

Il format utilizzato per l’incontro catanese, guidato dal Presidente AIS Sicilia, Camillo Privitera, e che ha visto protagonisti tanti sommelier, degustatori e relatori AIS, impegnati nelle 6 degustazioni guidate e nel servizio, è risultato vincente. Anche la possibilità di conoscere i nuovi corsi in partenza, la scuola concorsi e la possibilità di iscriversi al Master sui vini e territori dell’Etna, grazie ai banchi dedicati all’accoglienza, è stata apprezzata dagli intervenuti. Le due delegazioni coinvolte nell’organizzazione dell’evento, Catania e Jonico-Etnea, hanno lavorato con attenzione sotto la guida dei delegati Maria Grazia Barbagallo e Claudio Di Maria per il raggiungimento del risultato. Ampia partecipazione anche dei soci di altre delegazioni che hanno preso parte con entusiasmo all’iniziativa.

Tra le novità proposte durante la giornata, spicca il primo Master sui vini e territori dell’Etna, in partenza il 16 marzo presso le cantine Nicosia, Pietradolce, Murgo e Primaterra e condotto dal Presidente Camillo Privitera. E’ stata aperta una lista d’attesa per le preiscrizioni poiché il corso risulta già sold-out. Tante anche le iscrizioni ai corsi di I e II livello per sommelier in partenza a marzo a Catania e ad aprile a Giarre-Riposto.

Il Presidente Camillo Privitera e la responsabile regionale della didattica Maria Grazia Barbagallo, ai nostri microfoni, si ritengono soddisfatti della vivacità e del fermento vissuto dall’associazione ma dimostrano il senso di responsabilità e l’impegno assunto nei confronti degli associati e partners, proponendo attività di interesse, seguendo i cambiamenti e le evoluzioni del settore.

 

 

Facebooktwittermail
Flavia Catalano

Flavia Catalano

Nata in quella che fu anche la città di Eschilo, vive a Catania da più di dieci anni. Laureata in giurisprudenza, perché nella Giustizia crede fermamente, completa il suo percorso formativo diventando Avvocato e Specialista in professioni legali. Oggi è un temutissimo liquidatore assicurativo. Donna volitiva, testarda e determinata affina le sue innate doti manageriali frequentando un master in gestione e sviluppo delle risorse umane. Le scommesse che ama vincere sono quelle con sé stessa. Considera gli ostacoli un’opportunità; dal corso di vela ha imparato che anche controvento “virando” e “strambando” prima o poi al porto si arriva. Ama esercitare le sue corde vocali guardando le partite della “Signora”. È un’appassionata collezionista di scarpe e borse. Non ha mai giocato con le bambole, e le principesse non rientrano tra le sue muse ispiratrici. Specialista in problem-solving, ritiene che il modo più veloce ed efficace per trovare una soluzione sia osservare il problema dalle isole caraibiche. Folgorata dall’incontro con Bacco, oggi il suo sangue ha un’alta gradazione alcolica. Sommelier e degustatrice ufficiale AIS, collabora con EnoNews dal 2013

Potrebbero interessarti anche...