A Catania un sommelier… con lode!

Ha messo fine al suo personale lockdown nel migliore dei modi: diplomandosi cioè sommelier AIS a Catania con il massimo dei voti. Per Antonio Foti, direttore amministrativo di un’azienda leader nel settore MICE (Meetings, Incentives, Conferences, Exhibitions) e consulente turistico alberghiero, il ritorno alla normalità è stato davvero piacevole e gratificante.

Ha infatti coronato nel migliore dei modi un percorso di studi avviato qualche anno fa ricevendo alla fine anche i complimenti dei commissari d’esami: Michele Mastropierro e Camillo Privitera (presidente AIS Sicilia) e del direttore di corso, Maria Grazia Barbagallo.

“Ritornare in aula dopo una lunga interruzione, per di più per sostenere un esame, è stata una prova davvero impegnativa -ci spiega nell’intervista che trovate qui di seguito-. Ho iniziato il corso per passione e senza particolari aspettative ma alla fine il cammino è diventato avvincente. Proprio per questo alcuni ringraziamenti sono d’obbligo: il primo per Antonio Franceschini, amico e collega, mio compagno di viaggio e di studio col quale abbiamo condiviso questo bellissimo percorso; e poi per Maria Grazia Barbagallo, che ci ha assistiti con affetto, simpatia e molta competenza; è stato un elemento fondamentale non solo per me ma credo per tutti noi”.

Una passione contagiosa la sua, che si comprende anche dalle parole che rivolge a chi si sta avvicinando a questo mondo o pensa di avviare questo tipo di studi: “Un mondo che vi sorprenderà, che gratifica e affascina per la ricchezza e la passione. Capire oggi cosa beviamo, cosa abbiamo in un calice, riconoscerlo, valutarlo e poterlo apprezzare, sicuramente rappresenta un valore aggiunto, proprio perché oggi sono ormai poche le persone che non gradiscono un buon bicchiere di vino o un’altra bevanda alcolica”.

 

 

Facebooktwittermail
Antonio Carreca

Antonio Carreca

Giornalista professionista e sommelier, Antonio Carreca nel corso della sua quasi trentennale carriera ha collaborato e collabora con tv, radio, giornali e testate on line. Ha curato anche uffici stampa di enti pubblici, aziende e società sportive; ha diretto periodici on line. Nel 2010 è stato tra i fondatori e primo direttore responsabile di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...