“Una grande gioia diventare sommelier e rivedere amici e compagni di corso”

Gli esami per sommelier AIS svolti nei giorni scorsi a Palermo e Catania hanno rappresentato un ritorno alla normalità per tanti appassionati e addetti ai lavori.

Comprensibile quindi l’emozione dei tanti corsisti che da tempo attendevano di rivedersi e poter “riabbracciare” la loro grande passione.

Tra coloro che alla fine hanno brillantemente superato l’esame, ottenendo l’ambito titolo di sommelier, c’era anche Gilda Ferro, che ha partecipato fin dal novembre 2018 ai corsi organizzati a Palermo. Impegnata nella internazionalizzazione delle cantine e nelle vendite export in Paesi esteri, la Ferro adesso ha acquisito una maggiore conoscenza della cultura e del mondo del vino.
A lei abbiamo voluto chiedere qualcosa sulla doppia emozione provata, quella appunto per il rivedere amici e compagni di corso e quella, sicuramente più grande, per l’aver conseguito il tanto sospirato titolo.

La commissione d’esami era composta dal presidente di AIS Sicilia Camillo Privitera, dal consigliere regionale Luigi Salvo e dal commissario esterno (dalla Puglia), Michele Mastropierro.

 

25

 

 

Facebooktwittermail
Antonio Carreca

Antonio Carreca

Giornalista professionista e sommelier, Antonio Carreca nel corso della sua quasi trentennale carriera ha collaborato e collabora con tv, radio, giornali e testate on line. Ha curato anche uffici stampa di enti pubblici, aziende e società sportive; ha diretto periodici on line. Nel 2010 è stato tra i fondatori e primo direttore responsabile di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...