“Ein Prosit”: la Birra Tarì rappresenta il Sud Italia

birra_triscaLa manifestazione “Ein Prosit”, dedicata ai sapori d’Italia, in programma fino a domenica in Friuli Venezia-Giulia, vede protagonista la birra artigianale siciliana Tarì, che nasce a Modica dalla sapiente esperienza dei maestri birrai e che si mette in mostra nelle sale del cinquecentesco Palazzo Veneziano a Malborghetto.
La birra Tarì rappresenta il Sud Italia nella sezione “mostra-assaggio”. In particolare è stata selezionata per il “laboratorio del sapore” che terrà Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto proponendo un abbinamento con la Tarì Trisca ma anche per il laboratorio di Eugenio Signoroni, responsabile Slow Food Planet e curatore di Osterie d’Italia e Birre d’Italia, che ha deciso per l’occasione l’abbinamento con la Tarì Trisca e con la Tarì Qirat.
Gusti e sapori che si intrecceranno anche in altre due occasioni, due speciali cene degli “Itinerari del gusto”, eventi di punta di “Ein Prosit” nei ristoranti di Tarvisio, con l’obiettivo di valorizzare il “valore dell’identità”. Gli chef coinvolti sono infatti chiamati a preparare una portata utilizzando i prodotti del territbirra_bicchiereorio.
Ancora una volta protagonista sarà la Tarì Trisca che verrà abbinata ai piatti della cena ideata dallo chef Franco Pepe (ristorante Pepe in Grani) mentre la Tarì Bronzo sarà abbinata ai piatti dello chef Salvo Pizzaioli (ristorante Pizzaioli). Entrambi gli eventi sono ospitati all’interno del ristorante Raibl a Tarvisio, uno dei ristoranti d’eccellenza della zona.
La birra Tarì Trisca è ispirata alla blanche belghe ma è il suo profumo di limoni di Sicilia ad esaltarne il gusto insieme alle note di coriandolo, zenzero e basilico appena raccolto. Un mix che la rende leggera al palato e al tempo stesso rinfrescante. La sua delicata acidità è data dall’uso del frumento russello, tipico del territorio modicano.
Proprio quest’anno la Trisca è arrivata sul podio della miglior birra dell’anno nel concorso di Unionbirrai, categoria “spezie e cereali, alta e bassa fermentazione”.

Facebooktwittermail
La Redazione

La Redazione

La Redazione di EnoNews.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.