Un saluto a Giacomo Rallo

Giacomo RalloGiunge la triste notizia della scomparsa di Giacomo Rallo, fondatore della Donnafugata, e nell’esprimere sentite condoglianze alla famiglia, non si può non riflettere su cosa ha significato e significa la figura di questo straordinario imprenditore del vino.
Di uno degli ultimi casuali incontri ricordo, nelle sue parole, la passione per le vicende civili, un interesse alle cose che andava oltre il personale, una mente finissima con idee sempre innovative sulle cose da fare e con la capacità di vedere sempre un po’ più in avanti.
Grande innovatore, grande motivatore, con un forte senso di responsabilità che non gli impediva di affidare e portare avanti le figure familiari ritagliandosi sempre più un ruolo non primario e dando spazio quindi alle nuove generazioni.
Nel mio ricordo rimarrà sempre il suo fare cordiale, l’estrema gentilezza e attenzione nei confronti degli interlocutori. Anni fa, seduti a cena con alcuni grandi giornalisti, ho apprezzato il garbo, che gli era consueto, nel sottolineare il ruolo acquisito dai vini siciliani senza mai cedere alla facile polemica o al vittimismo.
Difficile oggi definire compiutamente l’opera di un uomo cosi significativo nell’impresa italiana. Per ora ci stringiamo attorno alla famiglia in un caloroso abbraccio.

Facebooktwittermail
Camillo Privitera

Camillo Privitera

Ha nobili origini, Adamo ed Eva. A 18 anni esce di casa per non tornare mai più, si iscrive a Bologna alla facoltà di Filosofia, provenendo dall’ ITIS (pericolosissima sigla). Dell’esperienza dell’istituto tecnico gli è rimasto qualche numero di telefono che usa soprattutto per farsi cambiare le lampadine. Orgogliosamente si mantiene da quando aveva 18 anni. Inizia lavorando nella riviera adriatica e lì l’università lo perde per la fortuna del mondo accademico. Lavora nei locali iniziando dal basso fino a diventare direttore e ad avere locali propri. Capisce che con volontà, studio e lavoro si può riuscire. Non apprezza i “dottori”, ma ama i Signori. Da sempre progetta e organizza riviste, concerti, eventi. Incontra il vino e son botti. Segue la trafila AIS: sommelier, degustatore, relatore e ad oggi Presidente AIS Sicilia, editore di EnoNews. Ama camminare nel solo modo che conosce e apprezza, guardando in alto per avere la più ampia visuale. E il meglio deve ancora venire.

Potrebbero interessarti anche...